“La settima luna”, personaggi tridimensionali e una trama ritmata nel nuovo thriller di Piergiorgio Pulixi

Dopo aver risolto alcuni dei casi più efferati, finalmente il vicequestore Vito Strega, le sue inseparabili ispettrici Eva Croce e Mara Rais e l’ispettore Bepi Pavan possono tirare un sospiro di sollievo. Festeggeranno in un cinque stelle a Su Golgone, in Sardegna, la nascita della nuova unità investigativa sui crimini seriali. In contemporanea, la famiglia Poletto di Garlasco è sempre più in ansia per la scomparsa, inspiegabile di Terry, ritratto della ragazza perfetta: laureata in Medicina con il massimo dei voti, si stava specializzando, prestava volontariato e aveva intenzione di mettere su famiglia con il fidanzato storico. Negli stessi momenti, nell’hinterland di Pavia, in piena brughiera, un uomo ha portato in un casolare abbandonato una ragazza, in fin di vita.

Sono tre le direttrici narrative del nuovo thriller di Piergiorgio Pulixi, La settima luna (Rizzoli), animato dai protagonisti di precedenti libri dell’Autore: la trama, quasi fosse un puzzle, si compone da diversi scenari che, fin da subito, catturano il lettore.

La spensieratezza dei poliziotti è destinata a finire in una manciata di ore. Nelle terre paludose del Parco del Ticino è stato ritrovato il corpo di una ragazza: la vittima ha le mani legate dietro la schiena e indossa una maschera bovina. Il modus operandi del killer non è sfuggito all’ispettrice Clara Pontecorvo che immediatamente lo mette in relazione con un altro delitto avvenuto anni prima in Sardegna e di cui si era occupato Strega con Croce e Rais. Sembra una riproduzione perfetta e la Pontecorvo, statuaria nel suo metro e 98 di altezza e tosta al punto giusto, intuisce subito la similitudine con l’omicidio di Dolores Murgia. Quel caso deve essere suo, e può essere solo un bene che il PM sia Ettore Leone, dall’ego smisurato, sempre firmatissimo dalla testa ai piedi, dipendente dai selfie e smanioso di visibilità mediatica.

Mentre un uomo solo, con la schiena segnata da cicatrici e un passato di violenze che gli riecheggia dentro con la voce burbera e cattiva del nonno, sta provando a costruirsi un alibi (lui che non si fa quasi mai vedere in giro fa in modo di scambiare qualche parola con quanta più gente possibile), i genitori e il fidanzato di Teresa sembrano essere divisi tra le apparenze da salvare e il dovere di aiutare gli inquirenti.

Per Strega, Rais e Croce immergersi in questo caso è un déja vu, significa ripiombare in un’ossessione: inizia l’ennesima caccia al killer, un pericoloso emulatore che deve essere al più presto fermato. E non sarà semplice, proprio per il vicequestore, portare avanti un’indagine in un momento in cui, a livello personale, si sente più vulnerabile che mai.

La settima luna – dopo L’isola delle anime e Un colpo al cuore, romanzi che avevano la squadra di Strega come protagonista – conferma lo stile intenso di Pulixi e la capacità di dar vita a personaggi tridimensionali e a una trama ritmata, piena di dettagli, depistaggi e intrighi.

Vincitore del premio Scerbanenco 2019, Pulixi è nato a Cagliari nel 1982. Vive e lavora a Milano. Insegna tecniche di narrazione e scrive per le pagine culturali de “La Nuova Sardegna”. È tra i finalisti del Grand Prix de Littérature Policière 2021, uno dei più importanti premi per la letteratura poliziesca a livello mondiale. Ha pubblicato Perdas de Fogu (Edizioni E/O 2008), L’albero dei Microchip (Edizioni Ambiente 2009), Donne a perdere (Edizioni E/O 2010) e la serie poliziesca iniziata con Una brutta storia (Edizioni E/O 2012), La notte delle pantere (Edizioni E/O 2014) e Per mia colpa (Giallo Mondadori). Per Rizzoli ha pubblicato Lo stupore della notteL’isola delle anime e Un colpo al cuore.

Rossella Montemurro

Pubblicità
Pubblicità

mercoledì Giugno 29, 2022

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap