giovedì, 25 Luglio 2024

Una neonata martoriata e una ragazzina uccisa da un poliziotto perché teneva sotto tiro un amico: è l’incipit di Tagli (HarperCollins, traduzione di Anna Ricci), il thriller, appena tradotto in Italia, dell’autrice bestseller Karin Slaughter.  C’è un nuovo e scabroso caso che la Slaughter affida alla sua famosa protagonista, Sara Linton, pediatra e anatomopatologo di Heartsdale. Insieme al suo ex marito Jeffrey Tolliver, capo della polizia locale, Sara dovrà affrontare un’indagine cruenta che coinvolge adolescenti.

L’autopsia su Jenny rivela particolari agghiaccianti: abusi, fratture pregresse, automutilazioni rituali. La ragazzina, studentessa modello ma emarginata dai compagni, frequentava solo Mark e Lacey, fratello e sorella. Del primo, un ragazzo dalla sensualità spiccata, era così innamorata da accettare di diventare “merce di scambio” con gli amici. La loro non è certo una famiglia serena – Mark e Lacey hanno un padre che ha conosciuto la galera e una madre che sta morendo di cancro – del resto la vita che conducono ne è la prova. I coetanei di Jenny non sono da meno e preferiscono il silenzio e l’ostilità a confessioni che potrebbero aiutare gli inquirenti. Anche sull’identità della madre della piccola uccisa è buio fitto.

Ma questo è solo il punto di partenza di una trama dal ritmo vorticoso e dai dettagli spesso raccapriccianti. Ad affiancare Sara e Jeffrey, il detective Lena e l’agente Brad: lei, con un passato tragico – è stata vittima di una violenza e non ha mai superato questa esperienza terribile, soffre di attacchi di panico ma si trincera dietro atteggiamenti da dura -, lui mite e impegnato nel sociale.

Sara, invece, combatte con il rimpianto di non aver potuto avere figli e riversa nel suo lavoro da pediatra quell’istinto materno che la pervade. Sono proprio le mancanze, i vuoti, le paure delle persone coinvolte nella soluzione di questo caso così intricato a dare un volto umano a una storia che svelerà un angosciate groviglio di violenze, pedopornografia e pedofilia.

Tagli è costruito magistralmente, non risparmia descrizioni forti.

La Slaughter, autrice sempre ai primi posti nelle classifiche di tutto il mondo, è considerata una delle regine del crime internazionale. I suoi quindici romanzi, che sono stati tradotti in trentasette lingue e hanno venduto 35 milioni di copie, comprendono la fortunata serie che per protagonista Wil Trent, L’orlo del baratro, che ha ricevuto una nomination al prestigioso Edgar Award, e Quelle belle ragazze, il suo primo thriller psicologico. Nata in Georgia, attualmente vive ad Atalanta.

Rossella Montemurro
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap