Mettete da parte pudori e pregiudizi e lasciatevi andare alla lettura di Per sole donne (Mondadori) di Veronica Pivetti: sarà ironico e liberatorio seguire le avventure sentimental-sessuali di Adelaide, una cinquantenne davvero sui generis.

Antiquaria di professione, sposata con un uomo molto più giovane che i genitori non approvavano ma che lei aveva scambiato per un genio silenzioso (salvo poi scoprire che di geniale non aveva proprio nulla anzi era davvero stupido); amante di un uomo conosciuto per caso (“Trivella”, nomen omen); figlia di Fabiola, un’anziana così controcorrente da raccogliere le sue confidenze più hot; convinta del valore dell’amicizia e circondata da coetanee (Benedetta, Tonia, Rosaria e Martina) con le quali parla davvero di tutto, senza peli sulla lingua: è questo il contorno, un po’ da Sex & The City in versione italiana, nel quale si muove Adelaide.

I 50 anni, per lei, sono solo anagrafici: riesce a fare e a raccontare esperienze che una ventenne neanche si immagina. È spregiudicata, sincera, vitale.

La Pivetti ha costruito su Adelaide una donna strepitosa, autoironica, indifferente agli stereotipi, che ha scelto di vivere la vita proprio come voleva e non per assecondare (non manca una parentesi su uno dei diktat forse più fastidiosi della nostra società, la necessità, per una donna, di completarsi con un figlio) chi le sta accanto.

Lo stile è leggero, a volte dissacrante, non ci sono censure ma donne che parlano e pensano come uomini e trattano le loro prede come di solito sono trattate loro.

È da apprezzare il coraggio dell’autrice nel descrivere protagoniste finalmente libere, non angeli del focolare (o perlomeno non solo) sottomesse e infelici ma donne forti, con le idee chiare, consapevoli del proprio valore e assolutamente non disposte a scendere a compromessi nelle storie d’amore – o di sesso. Sufficientemente disilluse per non credere più nel grande amore, hanno però conservato quel briciolo di incoscienza che permette ancora di buttarsi a capofitto in una relazione: per quanto sia sbagliata, è sempre irresistibile quel brivido di piacere che ci procura.

Singolare il rapporto tra Adelaide e la madre, una signora con evidenti acciacchi dell’età (su tutti l’arteriosclerosi) e che però dimostra un’apertura smisurata nei confronti della figlia, ascoltandone le prodezze amorose senza batter ciglio, provando a dispensare consigli.

Bravissima, Veronica Pivetti, ad aver parlato con disinvoltura di un lato dell’universo femminile sul quale spesso si preferisce tacere.

Unica avvertenza: astenersi, nella lettura, puritani e persone sensibili. Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Classe 1965, la Pivetti è attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica. È conosciuta dal grande pubblico per il film di Verdone Viaggi di nozze, la conduzione insieme a Raimondo Vianello ed Eva Herzigova del Festival di Sanremo e molte fiction di successo, fra cui “Commesse”, “Il maresciallo Rocca”, “Provaci ancora Prof!” e “La ladra”. Da Mondadori ha pubblicato Ho smesso di piangere (2012) e Mai all’altezza (2017).

Rossella Montemurro
Pubblicità
Pubblicità
venerdì Novembre 29, 2019

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Copy link
Powered by Social Snap