mercoledì, 24 Luglio 2024

È un autentico evento, quello in programma a Matera venerdì 3 maggio 2024. Il Coro femminile del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale si esibirà in un concerto nella chiesa di San Giovanni Battista (inizio alle 19.30). La formazione polifonica è stata fondata nel settembre del 2008 dal Maestro Nancy Milesis Romano, pianista e cantante lirica di origini argentine, che ne è anche il direttore, e si compone di coriste di diversa nazionalità che hanno in comune l’amore per il canto e per la musica e sono consorti dei diplomatici del Ministero.

Il Coro della Farnesina proporrà al pubblico materano un programma quanto mai interessante, in quanto seguirà un percorso tra prosa e musica con al centro il tema della Passione di Gesù Cristo realizzato in collaborazione con la Pontificia Università Gregoriana di Roma. Le voci recitanti, di Franca Mastroluisi Cospito e Francesca Nardi Bianchi, con alle spalle importanti esperienze teatrali, racconteranno in prima persona i personaggi che si sono incrociati nella vita del Salvatore, su testi dei docenti universitari Carlo Lanza e Maria Campolunghi. Si alterneranno alle cantate dal Coro ed estratte, seguendo un attento filo conduttore, dallo Stabat Mater, la composizione sacra che Giovanni Battista Pergolesi (1710 – 1736). Una scelta non casuale da parte del Maestro Nancy Milesis Romano, musicista specializzata in musica barocca, in quanto quel capolavoro con le sue melodie descrive il dolore della Madre nel vedere il Figlio sulla croce. Saranno inoltre eseguiti altri brani correlati alla Crocifissione del Signore dei compositori Antonio Vivaldi (1678 – 1741) e Dietrich Buxtehude (1637 – 1707) e di un autore anonimo.

Sarà presentato, quindi, un programma di profondo contenuto spirituale ed eseguito in una data scelta non a caso: infatti verrà proposto anche in concomitanza con il venerdì santo della Pasqua Ortodossa.

Il Coro femminile del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazioni Internazionale, dalla sua fondazione, ha perfezionato sempre di più il suo repertorio nel campo della musica barocca. Il Coro si è esibito in tanti Paesi esteri e ha partecipato a diverse iniziative di altissimo livello, ottenendo sempre grande riscontro di pubblico e di critica. La direzione del Coro della Farnesina impegna il Maestro Nancy Milesis Romano in modo piuttosto complesso, in quanto ogni anno registra arrivi e partenze delle componenti. Il direttore, ad ogni modo, tiene ben salda la guida della formazione polifonica e perché si raggiunga l’armonia perfetta in un gruppo così eterogeneo, ogni esibizione è preceduta da giorni di prove e incontri e, alla fine, la magia avviene, ogni volta.

Il Maestro Nancy Milesis Romano, ricordiamo, è nata in Argentina da una famiglia di musicisti. Diplomatasi in Pianoforte e Canto lirico al Conservatorio Nazionale di Buenos Aires, ha studiato Direzione d’Orchestra al Conservatorio di Kiev e si è perfezionata e lavorato in Uruguay, Sati uniti d’America, in Messico, Germania, Georgia e Ucraina. Nel corso della sua brillante carriera ha diretto anche prestigiosi festival di musica barocca. Attualmente vive a Malta

 IL PROGRAMMA:

 La samaritana al pozzo (Carlo Lanza)

Dona nobis pacem (Anonimo)

Il sordomuto (C. Lanza)

Stabat Mater dallo “Stabat Mater” (Giovanni Battista Pergolesi)

Il paralitico (C. Lanza)

In memoria aeterna da “Beatus Vir” (Antonio Vivaldi)

Zaccheo (Maria Campolunghi)

Et misericordia dal “Magnificat” (A. Vivaldi)

La serva portinaia (M. Campolunghi)

Membra Jesu nostri (Dietrich Buxtehude)

I soldati di pilato (M. Campolunghi)

Pro peccatis dallo “Stabat Mater” (G.B. Pergolesi)

Il centurione (M. Campolunghi)

Membra Jesu nostri (D. Buxtehude)

Giuda (C. Lanza)

Fac ut ardeat dallo “Stabat Mater” (G.B. Pergolesi)

Uno (M. Campolunghi)

Quando corpus dallo “Stabat Mater” (G.B. Pergolesi)

Giuseppe d’arimatea (M. Campolunghi e C. Lanza)

Amen dallo “Stabat Mater” (G.B. Pergolesi)

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap