martedì, 23 Luglio 2024

Matera,  funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino. L’omelia di Mons. Caiazzo: “Amore non è più una bella parola, un gesto di benevolenza, ma un agire colmo di umanità: consumarsi pienamente fino alla morte”

Pubblichiamo l'omelia che mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, Arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina, ha pronunciato questa sera nel Palazzetto dello Sport, gremito, durante i funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino: Carissimi,...

Intorno alle 2.30 è crollata parte del rivestimento esterno di una palazzina privata in via Novello, all’angolo a Matera, angolo via Don Luigi Sturzo, nei pressi della rotonda. Le squadre dei Vigili del Fuoco del Comando di Matera intervenute hanno verificato un distacco della parte esterna della tompagnatura di circa 70 mq. Notevole il quantitativo di calcinacci arrivati al suolo. Ha ceduto una controparete in mattoni forati, già lesionata e sulla quale una ditta incaricata dai proprietari stava installando il ponteggio per intervenire nel consolidamento. Il materiale è precipitato al suolo nel cortile interno e, vista l’ora, non ha creato pericolo per nessuno.

Le squadre che hanno operato sul posto hanno provveduto a mettere in sicurezza l’intera area circostante il luogo dell’incidente e a far allontanare alcune famiglie dalle proprie abitazioni portandole in un luogo sicuro.

Si è ritenuto in via precauzionale ed in attesa di ulteriori e più approfondite valutazioni tecniche specifiche, fosse necessario evacuare 8 famiglie per un totale di 18 persone, tra cui due bambini e due anziani autosufficienti. Quasi tutti sono stati ospitati da parenti e amici, solo a un esiguo numero il Comune ha messo a disposizione un B&b per qualche giorno, in attesa di autonoma sistemazione. Nelle prossime ore saranno effettuati i lavori di completa rimozione della controparete, con contestuale verifica tecnica sulla stabilità generale dell’immobile, dato che non è ancora chiaro se la causa del cedimento sia connessa alla vetustà dei materiali, piuttosto che a un’infiltrazione d’acqua o una eventuale subsidenza delle fondamenta. Sono tutti interventi che effettuerà il condominio, per consentire al sindaco di revocare eventualmente l’ordinanza di sgombero. Nel frattempo tutto il perimetro della palazzina è stato transennato, incaricando la ditta di mettere in sicurezza le pareti.

“Per fortuna – ha scritto il sindaco Bennardi in un post su Facebook – nessun ferito ma tanta paura tra i residenti, compresi anziani e bambini.  Ringrazio i vigili del fuoco, subito accorsi e coi quali abbiamo collaborato tutta la notte, assistendo in diretta anche ad un crollo. Ringrazio per la presenza e assistenza anche i carabinieri, la polizia, il comandante della polizia locale, il responsabile ufficio politiche sociali del comune e il responsabile della protezione civile comunale”.

Foto dal profilo Facebook del sindaco Bennardi

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap