giovedì, 25 Luglio 2024

La Cultura è Capitale: questo il titolo del volume presentato giovedì 10 novembre scorso all’Instituto Cervantes di Piazza Navona a Roma. Il testo curato da Andrea Iezzi raccoglie un programma di eventi promosso da Ufficio culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia in collaborazione con Fondazione Con il Sud, Roma.

Tre le città del Mezzogiorno d’Italia prese in considerazione, Matera, Napoli, Messina. La presenza di importanti artisti spagnoli per citarne alcuni Josè Ortega, Pedro Cano che hanno vissuto a Matera, il poeta e pittore Rafael Alberti che ha esposto presso la Galleria di Arti Visive di Franco Di Pede a Matera hanno contribuito a determinare un legame artistico, culturale e di grande umanità tra la Spagna e l’Italia, tutti aspetti contenuti nel prezioso volume che dedica molte pagine alla città dei “Sassi”.

All’evento caratterizzato da grande partecipazione di pubblico e voluto dal direttore dell’Instituto Cervantes di Roma, Ignacio Peirò Jemènez, hanno partecipato Carlo Tercero Castro, Consigliere Culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia, Fabrizio Minnella responsabile per la comunicazione di Fondazione Con il Sud, ha moderato l’incontro Mariapia Farinella e sono intervenuti il materano Gianni Maragno “Matera 1973, Rafael Alberti. Per Picasso e per la Spagna libera” che per l’occasione ha realizzato un documentario e lo storico dell’arte Gabriele Simongini “Josè Ortega la pittura come impegno etico”.

In chiusura di serata Gianni Maragno ha omaggiato il Direttore dell’Instituto Cervantes di una targa dono di Franco Di Pede che riporta la poesia che Rafael Alberti, nella sua venuta nel 1973 a Matera, volle dedicare ai Sassi in abbandono, dal titolo Vivo Fantasma.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap