Niente è ciò che sembra, dietro un’apparenza patinata c’è un carico enorme di non detto e un passato incombente e ingombrante. Virginia, moglie e madre perfetta, cova dentro di sé il desiderio di riappropriarsi della vita “di prima” quando, reporter affermata, girava il mondo e si faceva apprezzare per un lavoro che la vedeva sempre in prima linea. Alex, un marito attento e premuroso, le sue due bambine e il progetto di fotografia che senza grande entusiasmo porta avanti, non le bastano più. Virginia freme per essere di nuovo sulla cresta dell’onda in un lavoro dove si viene presto dimenticati: ma lei è ancora giovane, ha talento e un grande desiderio di rimettersi in gioco.

L’incontro casuale con Daniel, proprietario di un giornale, sembra provvidenziale: il magnate, affascinante e ombroso al tempo stesso, le offre la possibilità di tornare al lavoro, e di farlo in grande: è lei che sceglie per un reportage fotografico alle Seychelles. Un’opportunità preziosa che però stride con il ménage familiare. Virginia accetta, tranquillizzando Alex che ha diverse – e giustificate – remore nel lasciarla andare. Saranno solo pochi giorni, lo rassicura, non cederà alle eventuali avance di Daniel.

Una volta sull’arcipelago le cose non saranno così lineari: Daniel si rivelerà ambiguo, Virginia meno forte di quello che lei stessa credeva. Un incidente alle Seychelles è causa di una convivenza forzata e di una situazione estrema tra i due. Sarà un punto di non ritorno che aprirà uno squarcio nella vita di Virginia. Del resto, non si sfugge dal nostro passato, nonostante tutti i nostri sforzi.

Gli abbracci oscuri (HarperCollins, traduzione di Sara Papini) di Julia Montejo ha un ritmo serrato, pari al disorientamento emotivo di Virginia. Quello nel quale si butta è un vicolo cieco. La famiglia e l’amore lasceranno il posto al tradimento e alla vendetta: “Quería escribir sobre la infidelidad, pero aquella que va más allá de lo sexual, porque Virginia en realidad es infiel a sí misma”“Volevo scrivere di infedeltà, ma una che va oltre il sessuale, perché Virginia è davvero infedele a se stessa”.

La Montejo è una scrittura per immagini, con dialoghi efficaci sicuramente frutto del suo lavoro di sceneggiatrice per il cinema e la televisione. È anche docente all’Università di Navarra, ha diretto il film No Turning Back, per il quale ha ricevuto il prestigioso premio ALMA. Il suo primo romanzo, Eva desnuda (2006) è stato finalista al premio Ciudad de Torreveja.

Rossella Montemurro
Pubblicità
Pubblicità

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap