domenica, 14 Luglio 2024

I militari della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera di Monopoli, in stretta sinergia e nell’ambito di servizi diretti alla tutela del demanio marittimo, hanno sottoposto a sequestro numerosi ombrelloni, sdraio, beni alimentari e rimosso natanti presso il comprensorio noto come “Cala Paura”, in Polignano a Mare (BA), in quanto occupavano illecitamente aree marittime demaniali, restituendo il bene paesaggistico alla collettività.

In particolare, dopo un’attenta analisi di rischio realizzata sia grazie all’utilizzo delle Banche Dati in uso ai Corpi sia mediante capillare controllo del territorio, compiuto anche con l’ausilio di mezzi navali, i Finanzieri e i Militari della Guardia Costiera hanno contestato violazioni amministrative e penali nei confronti di due soggetti.

Nei confronti del primo, gli operanti hanno elevato sanzioni amministrative e provveduto alla rimozione di alcuni natanti che occupavano illecitamente il demanio, contestando anche ulteriori violazioni in materia di commercio abusivo itinerante e confiscando i relativi generi alimentari.

Per il secondo soggetto si è provveduto al sequestro di 37 lettini, 45 ombrelloni, 36 basi per ombrelloni in cemento, 02 pedalò e alla contestazione di sanzioni amministrative per violazioni in materia di commercio abusivo itinerante, mancata predisposizione del servizio di salvamento e assenza delle dotazioni di primo soccorso. Lo stesso è stato deferito alla locale Procura della Repubblica per abusiva occupazione di spazio demaniale marittimo (si precisa che si tratta di un accertamento compiuto nella fase delle indagini preliminari che necessita della successiva verifica processuale nel contraddittorio con la difesa).

I generi alimentari confiscati sono stati devoluti alla Parrocchia Sant’Anna di Monopoli (BA) e alla locale sede della UNITALSI che gestisce la mensa della Caritas.

Inoltre, a chiusura dell’intervento, per garantire la piena fruizione dell’arenile da parte della collettività e dei numerosi turisti presenti sul territorio, sono stati sequestrati, quali rifiuti, diversi natanti in condizioni di non navigabilità.

L’attività di servizio posta in essere dalle Fiamme Gialle e dagli Ufficiali di PG della Guardia Costiera, conclusa in questi giorni, ha consentito di porre un argine ai fenomeni di illegalità e di abusivismo economico sugli arenili e lungo le coste, a tutela dei soggetti economici che operano nella piena osservanza delle disposizioni normative.

I controlli proseguiranno lungo tutto il litorale e saranno intensificati, durante l’intero periodo estivo, al fine di tutelare gli utenti delle spiagge e del mare, facendo leva sulla trasversalità dell’azione di vigilanza svolta dal Corpo della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap