mercoledì, 17 Luglio 2024

Tragedia a Nova Siri, perdono la vita due Vigili del Fuoco

Stavano mettendo in salvo una famiglia che si trovava in un'abitazione minacciata dalle fiamme Nicola Lasalata e Giuseppe Martino, i due Vigili del Fuoco originari di Matera, che hanno perso la vita nel pomeriggio di oggi durante le operazioni di...

Domenica 12 giugno alle ore 19, presso gli Ipogei Motta,  si terrà il secondo degli eventi dedicati alla figura di Pier Paolo Pasolini nell’ambito della grande mostra “Pasolini 1922-2022”, organizzata dal Circolo Culturale La Scaletta e curata da Marina Sonzini e Edoardo Delle Donne.
In questa occasione lo scrittore Georgios Katsantonis (greco di nascita e pisano di adozione), presenterà il suo libro “Anatomia del Potere” (Ed. Metauro) con una conferenza dal titolo «Non ci sarà più traccia di cultura umanistica, domani».
Il saggio di Katsantonis mette in risalto la concezione filosofica e il pensiero politico che si nascondono dietro le drammaturgie pasoliniane, per capire fino a che punto i connotati di quei poteri che hanno deviato l’essere umano verso una concezione del corpo come mero oggetto, siano riconducibili al nostro mondo contemporaneo.
Nel teatro, e se possibile ancor più che nel cinema di Pasolini , la “parola” e il “corpo” sono una coppia sinonimica. L’autore ci guiderà nella lettura dei riferimenti al corpo per meglio comprendere come esso si esprima e quali segnali cogliere, con dettagliati riferimenti comparatistici a Sade, Spinoza, Goffman, Calderón de la Barca, Strindberg, nonché alle teorie tardonovecentesche sul «divenire animale». E analizzando infine le forme espressive del rapporto vittima-carnefice, il ruolo della donna, l’orrore a cui arriva una sessualità divenuta unicamente atto di potere e sottomissione e molto altro ancora.

Un’occasione insomma per ascoltare uno tra i migliori e più preparati giovani saggisti e per riflettere ancora una volta sulla capacità di Pasolini, di leggere con grande anticipo i fenomeni di degradazione della società moderna.

Presenta la curatrice Marina Sonzini.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap