mercoledì, 24 Luglio 2024

Si chiama “Il giardino segreto di Maria Cristina” e verrà inaugurata lunedì 22 maggio, alle ore 9:00, alla presenza di diverse figure istituzionali e religiose, nella scuola primaria “Aldo Moro” dell’Istituto Comprensivo Pascoli, nel plesso di via Lazazzera.

“È una biblioteca tutta colorata nei toni del lilla, – si legge in un comunicato della scuola – il colore preferito di un’alunna amatissima della nostra scuola, Maria Cristina Silletti, che ci ha lasciati a soli 9 anni, il 13 ottobre 2017: la biblioteca porterà il suo nome, insieme al titolo del libro di Frances Hodgson Burnett, che lei stava leggendo proprio nei giorni prima di mancare.

Si tratta di un omaggio dovuto: c’è la volontà di mantenere vivo il ricordo di una bambina dolcissima, che abbiamo tanto amato e la cui perdita ha lasciato un grande vuoto;  inoltre in questa biblioteca ci saranno una libreria nuova e tantissimi libri, donati dai genitori di Maria Cristina attraverso l’Associazione “GianFranco Lupo. Un sorriso alla vita”. 

Il momento inaugurale del “Giardino segreto” sarà anche occasione, per il Dirigente Scolastico Michele Ventrelli e per il corpo insegnante, di ringraziare chi ha contribuito alla realizzazione di un luogo così importante, quella biblioteca che nella scuola “Aldo Moro” mancava ed era una reale urgenza: la famiglia di Maria Cristina (il papà Antonio Silletti, la mamma Imma Lopez, il fratello e la sorella), l’associazione “GianFranco Lupo”, ma anche EdilLoperfido, EgoItaliano, Calia Italia, Antonio Longo, Annalisa Di Gioia, Antonio Provenza, Giovanni Fragapane, Luigi Giorgialongo, Cettina Urgo. Si tratta di professionisti, imprenditori e genitori che hanno dato un prezioso aiuto per fare questo dono alla Pascoli.

C’è stato chi ha dipinto la stanza, chi ha donato il parquet da mettere sul pavimento, chi lo ha montato, chi ne ha decorato le parti esterne, chi ha offerto i materassini. Un meraviglioso lavoro di squadra, per realizzare un luogo bellissimo dove ricordare, per sempre, Maria Cristina, un angelo volato in cielo troppo presto. E vogliamo invitarvi con una locandina il cui disegno era stato realizzato proprio da lei: una piccola magia”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap