giovedì, 25 Luglio 2024

Nell’ottica di valorizzazione della festa patronale come un evento culmine rappresentativo dell’identità del nostro patrimonio culturale, l’Associazione Maria SS. della Bruna  si apre al contesto sociale, economico e produttivo per coinvolgere tutte le energie della città. Si è svolto infatti l’evento incontro con il Gruppo Chiarito, sponsor della Festa, presso la Fabbrica del Carro. Il Presidente dell’Associazione, dott. Bruno Caiella e le artiste artigiane che hanno ideato e realizzato il carro trionfale edizione 2023,  hanno accolto la dott.ssa Stefania Chiarito, amministratrice del Gruppo Chiarito, insieme a una rappresentanza del personale aziendale. L’artista Annalisa Di Gioia ha guidato gli ospiti in un tour esplorativo e suggestivo del manufatto, arricchendo il racconto descrittivo e significativo dei singoli componenti, particolari e simboli, con la narrazione delll’iter che ha caratterizzato tutto il percorso di “costruzione” del carro realizzato in onore della Madonna della Bruna, Santa Patrona della città di Matera. Molto interesse ha suscitato anche la presenza del prof. ing. Antonello Pagliuca , che ha fornito un contributo importante alla creazione del carro, attraverso interventi di “ingegnerizzazione” – come ha precisato la stessa Annalisa Di Gioia – di alcune parti per rendere più armonico e funzionante il manufatto nel percorso che dovrà affrontare nella giornata tradizionale del 2 luglio.

Tanta emozione per Stefania Chiarito e i suoi collaboratori che hanno potuto apprezzare il grande lavoro e impegno delle quattro artiste artigiane Annalisa Di Gioia, Elena Mirimao, Laura D’Ercole e Luigia Bonamassa. “E’ la prima volta che ho potuto vedere da vicino il Carro Trionfale e ascoltarne la storia dalla viva voce di chi lo ha ideato e costruito. Ho verificato quanta creatività e ingegno ma anche fatica occorrono per realizzare un manufatto così prezioso che purtroppo è destinato a essere distrutto. Sono ancor più sorpresa positivamente dall’incontro con le quattro giovani donne, artiste ed artigiane, che grazie alla capacità creativa, alle abilità tecniche e manuali, nonché alla determinazione, passione e impegno, dimostrano di possedere le giuste dosi di imprenditorialità” afferma Stefania Chiarito. Alla visita ha partecipato anche una delegazione di Conflavoro PMI Matera, con la Presidente Marilù Fiore e la dott.ssa Rosalba Dragone, che hanno accompagnato l’azienda associata. “Per la prima volta dopo ben 633 anni, quattro artiste artigiane e dunque imprenditrici, sono protagoniste di questa edizione della Festa, portatrici di un nuovo messaggio così come le donne fanno da secoli. La nostra presenza come Conflavoro PMI ha il significato di supporto e valorizzazione del ruolo e dell’impegno di queste giovani energie imprenditoriali”, ha affermato Marilù Fiore. La visita si è conclusa, oltre che con un ringraziamento al Presidente dott. Caiella e alle artiste presenti, anche con un impegno dell’azienda e di Conflavoro PMI Matera a collaborare con l’Associazione per un programma di valorizzazione della Festa della Bruna.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap