mercoledì, 24 Luglio 2024

E’ online sul portale www.quadernidelascaletta.it, e scaricabile in formato.pdf, il nuovo numero de I Quaderni, la rivista trimestrale di arte, cultura e storia del Circolo La Scaletta. 

Il tema conduttore attorno al quale si svilupperanno gli interventi delle prestigiose firme della pubblicazione sarà quello delle “radici”. 

“Come sempre – spiega il curatore della rivista, Edoardo Delle Donne – saranno i nostri autori a farci scoprire e riflettere sulle più diverse e interessanti declinazioni della parola. Firme prestigiose ed entusiaste alle quali da questo numero, si aggiungono due giovani materani cultori di materie letterarie presso l’Università di Basilicata: Vittoria Abate e Lelio Camassa”.

Tra gli altri, da segnalare un ricordo di Luigi Einaudi a 150 anni dalla nascita firmato da Tito Lucrezio Rizzo, giurista e già consigliere Capo Servizio della Presidenza della Repubblica. Dedicata alle radici nell’arte è la riflessione del fotografo Giorgio Cravero intitolata “Vita delle forme”. La riscoperta delle origini lucane della Magna Grecia è il tema di un articolo di Nicola Salerno, economista dell’ufficio parlamentare di Bilancio, dal titolo “Oinos pontos, il mare color del vino”. E ancora: un’analisi sulla crisi delle tradizioni politiche europee nella rubrica di Luciano Fasano, docente di Scienza Politica all’Università di Milano. Parlando di economia, un viaggio alle radici del successo (sarà davvero così?) dei bitcoin, la moneta digitale che ha invaso il mercato finanziario, è l’invito alla riflessione di Donato Masciandaro Professore di Economia alla Bocconi di Milano. 

Questo numero de I Quaderni segna anche il passaggio di consegne tra il presidente uscente del Circolo La Scaletta, Paolo Emilio Stasi, e quello da poco eletto, Francesco Paolo Di Pede. 

“Sono stati quattro anni impegnativi ma altamente formativi e gratificanti – sottolinea Stasi -. Questa rivista on line è sicuramente una testimonianza tra le più importanti, delle politiche culturali portate avanti con il supporto dell’intero consiglio direttivo. I Quaderni de La Scaletta, sono ormai una realtà straordinaria conosciuta ed apprezzata, perché ospita contributi di autorevolissimi personaggi della cultura italiana e non solo. Di questo occorre dare merito ad Edoardo Delle Donne che ha avuto l’idea di riproporre la pubblicazione di una pubblicazione che i soci fondatori avevano realizzato molti anni fa e lo ha fatto con estrema qualità e competenza. Sarà mio impegno – conclude Stasi – continuare ad assicurare il pieno contributo alle attività del Circolo e quindi il sostegno a questa rivista”. 

“E’ un onore per me presiedere il Circolo La Scaletta – esordisce il nuovo Presidente Francesco Paolo Di Pede – e lo sarà anche contribuire al successo e alla prosecuzione dell’esperienza di una rivista tanto apprezzata e ricca di contributi di autori di grandissima qualità. I Quaderni sono espressione della vitalità che esprime un Circolo fondato nel 1959 che ha saputo scrivere la storia della Basilicata, di Matera e che intende continuare ad essere protagonista del dibattito culturale e socio-politico in futuro, anche grazie alla sua rivista”. 

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap