Un medagliere invidiabile
quello portato a casa dalla squadra lucana ai Campionati Italiani assoluti di
Kickboxing, appena conclusi a Rimini.
Cinque ori, 10 argenti e 4 bronzi ai Campionati Italiani di Kickboxing per gli
atleti lucani accompagnati dal Responsabile Regionale e Direttore Tecnico della
Nazionale Italiana, il Maestro Biagio Tralli aiutato dall’instancabile Maestro
Luigi Clemente e da Giuseppe Di Cuia.
I primi quattro atleti a combattere per la specialità della Kick Light il
giorno 4 maggio sono:
Alessio Vivilecchia nei  -63 Kg Cadetti di Matera della S.S.D. Dynamic
Center
Claudio Ruggieri +69 Kg Cadetti di Matera della S.S.D. Dynamic Center
Dimichino Luigi -52 Kg Cadetti della Nuova Athena Club di Montescaglioso
Santoro Ilaria -60 Kg Senior da Filiano (PZ) e si allena presso la palestra
Nadir di Rionero in Vulture (PZ)
Ad aprire la competizione  è Alessio Vivilecchia, che con molta
disinvoltura vince il primo e il secondo match, salendo così sul gradino più
alto e si aggiudicandosi il titolo Italiano.
Subito dopo tocca all’atleta di Montescaglioso Luigi Dimichino, il quale perde
il primo incontro con un bravissimo fighter, vince il secondo match ma al terzo
cede la vittoria al suo avversario piazzandosi cosi al terzo posto.
Il terzo ad entrare in gioco è l’atleta Claudio Ruggieri contro un ottimo
fighter di Pescara che, nonostante i primi momenti di tensione, dà vita ad un incontro
di alta caratura tecnica ma nell’accorciare la distanza abbassa troppo il capo
e riceve un richiamo ufficiale che gli compromette l’esito del primo incontro;
nel secondo e terzo match, il fighter materano tira fuori il carattere
mostrando le sue qualità tecniche che gli permetteranno di chiudere il torneo
con la medaglia d’argento al collo.
L’ultima a gareggiare è Ilaria Santoro, la cui grinta e volontà non sono
bastate a raggiungere la vetta ma le sono valse la medaglia di bronzo. Sabato 5
maggio, entrano in scena i ragazzi del contatto pieno, quattro di loro si sono
contesi la divisa della Nazionale Italiana:
Antonio Gravela -57 Kg Junior specialità Low Kick della S.S.D. Dynamic Center
Matera
Michele Dichio -67 Kg Junior specialità Low Kick della Nuova Athena Club di
Montescaglioso
Vito Montemurro -57 Kg senior specialità Low Kick della S.S.D. Dynamic Center
Matera
Danilo Andrulli -67 Kg K-1 specialità Low Kick della S.S.D. Dynamic Center
Matera
Il primo di questi a salire sul ring è Antonio Gravela opposto al bravissimo
Bartolucci Simone, allenato da uno dei pionieri di questa specialità, il
Maestro Massimo Rizzoli. Al suono della campanella i due fighter danno vita ad
un match di alta caratura tecnica, scambiandosi numerosissimi colpi di braccia
e di gambe. La vittoria va all’atleta materano che si veste di azzurro ancora
una volta e rappresenterà l’Italia ai prossimi Mondiali Wako a settembre 2018.
A seguire, il montese Michele Dichio in finale incontra Alessandro Caputo,
atleta pescarese. Dichio parte contratto alla prima ripresa, ma al secondo
round prende in mano il match portando delle bellissime combinazioni di braccia
e soprattutto di gambe che costringono il suo avversario a rallentare il ritmo.
L’arbitro centrale alza il braccio all’atleta montese che si veste di azzurro e
anche lui rappresenterà l’Italia ai prossimi Mondiali Wako a settembre 2018.
Subito dopo tocca a Danilo Andrulli che vince il primo match con disinvoltura, nel
secondo si batte con il campione del mondo uscente Giorgian Cimpeanu. I due,
bramosi di vincere il titolo, danno vita ad un bellissimo match con Danilo in
vantaggio nella prima ripresa, ma nella seconda Giorgian riesce a recuperare lo
svantaggio accumulato e supera l’atleta materano. Entrambi gli atleti scendono
dal ring sotto gli applausi del numeroso pubblico presente.
L’ultimo a giocarsi il titolo Italiano e la divisa della Nazionale è Vito
Montemurro – opposto al ligure Susino Giovanni – tornato a combattere dopo un lungo
periodo di assenza. L’incontro è  stato scandito da colpi potenti e lo
scambio è  da subito molto acceso. La vittoria viene portata a casa dal
ligure.
I ragazzi in competizione
per il Trofeo Italia sono:
Antonio Scialpi -57 Kg Junior specialità Low Kick della Nuova Athena Club di
Montescaglioso secondo classificato
Samuel Iannucci  -60 Kg Junior specialità Low Kick della A.S.D. PSC
Kickboxing Bernalda primo classificato
Antonio Musto -63.500 Kg Junior specialità Low Kick di Ginestra si allena
presso la S.S.D. Dynamic Center secondo classificato
Luigi Panico -67 Kg Junior specialità Low Kick della Nuova Athena Club di
Montescaglioso terzo classificato
Donatello Musto -67 Kg Junior specialità Low Kick di Ginestra si allena presso
la S.S.D. Dynamic Center secondo classificato
Laura Colucci -56 Kg Senior specialità Low Kick della S.S.D. Dynamic Center
Matera terza classificata
Andrea Sacco -57 Kg Senior specialità Low Kick della S.S.D. Dynamic Center
Matera secondo classificato
Francesco Alba -60 Kg Senior specialità Low Kick della S.S.D. Dynamic Center
Matera secondo classificato
Vito Di Pede -67 Kg Senior specialità K-1 della S.S.D. Dynamic Center Matera
secondo classificato
Dario Ricciardi -75 Kg Senior specialità Low Kick della S.S.D. Dynamic Center
Matera secondo classificato
Marco Bruno -91 Kg Senior specialità Low Kick della S.S.D. Dynamic Center
Matera primo classificato

“Sono molto soddisfatto del lavoro svolto, – commenta il Maestro Tralli – questi
risultati portano la nostra amata Regione tra una delle più competitive di
Italia, tutto  grazie al duro e costante impegno profuso in questi
vent’anni sul territorio. Tanto si può  ancora fare e ci rimboccheremo le
maniche per poter raggiungere  ogni obiettivo e per far vivere a più
ragazzi possibili i benefici che lo sport sa dare e fare in modo che questa famiglia
cresca sempre di più. La voglia non manca e il sacrificio non mi ha mai
spaventato”.
Prossimo appuntamento le selezioni per i  piccoli Fighter nati nel 2006/07/08 domenica
13 maggio  presso il Palapergola di Potenza, dove oltre ai più piccini si
potranno mettere anche in discussione i più grandi nello Sparing Day.

Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *