mercoledì, 17 Luglio 2024

Tragedia a Nova Siri, perdono la vita due Vigili del Fuoco

Stavano mettendo in salvo una famiglia che si trovava in un'abitazione minacciata dalle fiamme Nicola Lasalata e Giuseppe Martino, i due Vigili del Fuoco originari di Matera, che hanno perso la vita nel pomeriggio di oggi durante le operazioni di...

Venerdì 5 giugno alle ore 14.30 si terrà un incontro online tra gli studenti del Liceo scientifico “Dante Alighieri” di Matera iscritti al percorso sperimentale di “Biologia con curvatura biomedica” e i medici dell’ OMCeO (Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Matera) per discutere su un tema interessante e molto attuale: “Aspetti irrinunciabili della professione medica: etica, deontologia e competenze comunicativo-relazionali”.

Interverranno il Presidente dell’Ordine dei Medici, dott. Severino Montemurro, la referente del progetto, dott.ssa Fausta Matera, i medici del direttivo.

Prima dell’incontro gli studenti vedranno il film “Un medico, un uomo” la cui visione offrirà spunti di riflessione sulla delicata e imprescindibile relazione che esiste tra etica e comunicazione, relazione quanto mai attuale in questo difficile momento di emergenza sanitaria che ha visto in prima linea medici, infermieri e tutti gli operatori sanitari. L’incontro è una preziosa occasione di confronto soprattutto per gli studenti di quinta classe che completano il loro triennale percorso di orientamento e di potenziamento biomedico, e aspirano a diventare i futuri medici e professionisti sanitari.

A tre anni dall’avvio, grazie alla guida sapiente e professionale del Dirigente scolastico del Liceo scientifico “Dante Alighieri”, prof.ssa Marialuisa Sabino e del referente scolastico, prof.ssa Annamaria Agresti, il percorso di “Biologia con curvatura biomedica” conferma la valenza didattica e scientifica della sperimentazione che si pone l’obiettivo di rafforzare l’acquisizione di competenze in campo biologico e di orientare le studentesse e gli studenti che nutrono un particolare interesse per la prosecuzione degli studi in ambito chimico-biologico e sanitario. Il potenziamento infatti è rivolto agli alunni del triennio, che dal terzo anno possono inserirsi nel percorso sperimentale che si articola in periodi di formazione in aula e in periodi di apprendimento mediante didattica laboratoriale.

“Ai nostri studenti di quinta classe che aspirano a diventare i futuri medici e professionisti sanitari, – sottolineano la dirigente scolastica Sabino e la professoressa Agresti – l’augurio di poter realizzare il proprio sogno e di riuscire a coniugare sempre etica, deontologia e competenze comunicative e relazionali”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap