lunedì, 15 Luglio 2024

In I’m every woman  (Fandango) composto a soli vent’anni, l’autrice Liv Strömquist – che oggi ne ha quaranta – afferma che da giovani si è più diretti e più punk, si dice tutto quello che si pensa fregandosene delle conseguenze. Ed è probabilmente così che si è formata, da fumettista autodidatta, scrivendo storie per sé e per le sue amiche senza censurarsi. L’interesse per le questioni di genere è iniziato già da adolescente, quando si è accorta che per ragioni culturali le donne tendono sempre a seguire gli uomini, ad accompagnarli passivamente.

I’m every woman nasce proprio dalla riflessione sul famoso detto secondo cui dietro ogni grande uomo ci sarebbe sempre una grande donna, che rimane però relegata nell’ombra. Così, mordace e sfrontata, la giovane Liv inizia una ricerca in cui passa in rassegna testi storici, filosofici e sociologici, miti, testi sacri e serie televisive. In testa alla classifica degli orrori troviamo dei veri e propri big: Edvard Munch, Jackson Pollock e Elvis Presley. Quest’ultimo pare tenesse praticamente prigioniera la sua giovanissima moglie narcotizzata. Strömquist non tralascia nemmeno i Barbapapà: perché il papà può essere un obeso, rosa e molliccio ammasso informe, mentre la madre deve essere giovane e sexy?

Liv Strömquist è una delle più note fumettiste svedesi ed è anche una popolare dj radiofonica. Dopo la laurea in Scienze Politiche ha esordito nel fumetto con Hundred Percent Fat (2005) cui hanno fatto seguito Operation (2006), Einstein’s Wife (2008), Prince Charles Feelings (2010) e Yes to Life (2011). È un’attivista, si occupa di tematiche femministe e politiche di accoglienza. I suoi articoli sono pubblicati su Trade New, Galago, Ordfront Magazine, Aftonbladet e Dagens Nyheter. Nel 2016 ha conseguito un dottorato honoris causa dalla Malmö University. Il frutto della conoscenza, pubblicato da Fandango nel 2017, è stato tradotto in venti paesi e ha venduto più di 50.000 copie in Svezia. Nel 2018 è uscito, sempre per Fandango Libri, I sentimenti  del Principe Carlo.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap