domenica, 25 Febbraio 2024

,Salute, fortuna, soldi, sesso. E soprattutto amore e felicità. Anche se spesso si nega, è il sogno universale. Chi, sul finire dell’anno, non consulta Branco, Fox, Pesatori e gli altri astrologi, sperando che nei successivi dodici mesi la vita prenda una svolta? E così è un proliferare di guide con le previsioni astrali, perché esse rincuorano, rispondono, illudono, indicano destini e direzioni del momento.

Ma c’è anche un romanzo il cui fil rouge è l’oroscopo e che nonostante sia passato un po’ di tempo dal suo arrivo in libreria, continua a essere acquistato, letto, presentato e recensito. “Un giorno sì un altro no” (Giraldi editore) della giornalista e scrittrice lucana Isa Grassano (da anni residente a Bologna ma con la sua terra nel cuore), torna protagonista in questo periodo, perché tra le pagine, appunto, le previsioni astrologiche – espediente narrativo – si ricorrono insieme alle avventure di Arabella, quarantenne insicura e un po’ imbranata.

La Bridget Jones dei tempi nostri, come è stata definita dalla stampa, – scrive necrologi per il service esterno di un quotidiano cittadino, «cercando di metterci un po’ di colore lì dove è tutto nero» – non crede agli oroscopi ma quando per caso ne legge uno che le predice giorni felici e dopo l’incontro fortunato con Ludo, uomo riservato e misterioso, ecco che si fissa e ne fa una linea guida per la vita.

Sullo sfondo Roma, amor al contrario, che dona al racconto le sue strade, le sue piazze, la sua magnificenza e bellezza. E c’è l’atmosfera di un Natale che si avvicina, che si vive, che si spegne, che gira pagina verso l’anno che verrà, e verso una speranza per tutti gli innamorati dell’amore.

Il libro, sostenuto da un ritmo travolgente e punteggiato di un umorismo, sarà presentato sabato 2 dicembre durante il Christmas Party del Centro Estetico La Dea di Bologna (presso Amatì Design Hotel) in una serata dal tema “A Natale il tuo benessere segno per segno”. Un momento in cui parole, novità di prodotti, trattamenti e allegria si fondono, con anche la partecipazione del psicoastrologo Gianluca Ruggeri.

Domenica 17 dicembre, invece ci sarà un firmacopie pre natalizio alla Mondadori Bookstore di Viale Larga (dalle 16 alle 19). Un modo per avvicinare quanti sono alla ricerca di un regalo che faccia sorridere, con una dedica personalizzata dell’autrice. È questo un libro che si adatta a più persone, a chi cerca romanticismo, a chi intriga quel pizzico di eros e malizia, a chi piace il mistero, a chi desidera una storia di amicizia.

«I libri, in fondo, non scadono mai. E mi auguro che il mio abbia ancora molto seguito, nonostante sia in libreria da ormai tre anni. Forse perché pur nella sua dichiarata appartenenza alla fascia “sentimentale” è un romanzo profondo e introspettivo. Racchiude una delicatezza riflessiva che non ha steccati, mescola, contamina, esplora l’anima e la ributta lì, dove ciascuna lettrice e ciascun lettore può rintracciare una parte della propria esperienza. E poi appunto l’oroscopo che irrompe qua e là, della serie “non è vero, ma è bello crederci”, come quelle cose che hanno il sapore di magia e che rincorro nella mia vita. Credo che siamo circondati di magia, nonostante le brutture di notizie, guerre, difficoltà. Basta aprire gli occhi per vederla e godere del “perora”, perché come diceva Emily Dickinson: “per sempre” è composto da tanti “ora”», afferma Isa Grassano.

Un giorno sì un altro no diventa anche un’occasione per conoscere i luoghi, a iniziare dalle Dolomiti Lucane. I paesi di Castelmezzano e Pietrapertosa vengono descritti nella loro bellezza, con le opere d’arte, la tradizione dei templari, l’Arabata e Arabella prova l’emozione del Volo dell’Angelo, il grande attrattore del territorio, di cui si raccontano i dettagli e che quest’anno per la prima volta sarà aperto in dicembre e gennaio (nei giorni 8-10; 27-31 dicembre; 5-7 gennaio 2024 dalle 9.30 alle 15.30). Non mancano i riferimenti alla gastronomia lucana con i peperoni cruschi, uno dei vanti culinari della regione, e l’olio extravergine d’oliva. Leggere queste pagine è come avere una sorta di guida turistica che conduce alla scoperta di parte di una regione così bella e dal fascino unico.

Spazio anche a una citazione alla città dei Sassi. «Dopo un brusco testacoda con il telecomando, ripasso su Rai 1 mentre al quiz televisivo l’Eredità una concorrente ha appena risposto che i Sassi, patrimonio Unesco, si trovano in Molise. Sobbalzo: “In Basilicata, si trovano in Basilicata, a Matera”, ripeto a voce alta neanche se quelli in televisione potessero sentirmi».

Infine c’è l’augurio che vale per tutti… Avrete giorni felici!

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap