lunedì, 15 Luglio 2024

La Cinquantunesima edizione del Premio Letterario Basilicata sarà celebrata il 22 ottobre a Montescaglioso e il 23 ottobre a Potenza. La storica iniziativa, patrocinata dalla Regione Basilicata, dalla Provincia di Potenza, dal Comune di Potenza e sostenuta da Intema e UniCredit, proietta la Basilicata sul proscenio dei premi di rilievo nazionale. Il “Basilicata” si articolerà in due giornate: la prima, a Montescaglioso, nell’Abbazia di San Michele Arcangelo dove il 22 ottobre alle ore 10.00 si svolgerà un importante convegno su un tema di grande attualità: Pnrr e problemi strutturali della Basilicata e ruolo della Regione hub energetico nazionale. L’incontro-dibattito vedrà la partecipazione di Adriano Giannola, Presidente della SVIMEZ. Previsti gli interventi di: Vincenzo Zito, Sindaco di Montescaglioso; Vito Bardi, Presidente della Regione Basilicata; Cosimo Latronico, Assessore Ambiente ed Energia della Regione Basilicata; Pasquale Carrano della Fondazione Transita; Luigi Emanuele Marsico, Presidente del Cluster Energia Basilicata e Luigi Modrone, Amministratore unico della Società energetica lucana.

Alle ore 18.00 si terrà la cerimonia di premiazione della sezione di Saggistica storica e cultura lucana che vedrà la partecipazione dell’Accademico dei Lincei Cosimo Damiano Fonseca. A ricevere il premio sarà Pasquale Brindisi autore del saggio dal titolo “Campi Rossi. La Federbraccianti in Basilicata dal 1943 al 1961” Le Penseur Edizioni.  Nel corso della serata, inoltre, sarà un consegnato un premio speciale del Comune di Montescaglioso all’editore Giuseppe Bellone per l’impegno culturale e le feconde iniziative messe in campo a sostegno della lettura.

Il giorno 23, invece, a Potenza alle ore 11.00 nel Teatro Stabile saranno consegnate le artistiche targhe del “Basilicata” a dieci studenti lucani vincitori dell’ottava edizione del concorso letterario rivolto agli istituti di istruzione secondaria della Basilicata. L’iniziativa si inserisce tra le numerose attività promosse dalla Regione Basilicata in occasione dell’Anno europeo dei giovani.

A ricevere il premio saranno: Daniela Telesca con Il potere dell’odio; Nicolò De Luise con La storia del monacello; Paolo Giordano con Apollo e Dionisio: l’abbandono della stirpe degli uomini; Umberto Rutella con Diario ucraino; Lucia Ester Pasqui con L’amore più chiaro di sempre; Miriam Santarsiero con Matrioska; Sofia Esposito con Quando le stelle cadono; Daniela Summa con La scuola degli spettri; Maria Pia Petrosino con Passato sepolto (non abbastanza); Elisabetta Mancone con La pluralità della bellezza.

Alle ore 18.00, sempre nel suggestivo scenario dello Stabile, saranno consegnati i premi delle sezioni di Narrativa, Letteratura spirituale e Poesia religiosa, Saggistica storica nazionale ed europea, Economia politica e Diritto dell’Economia e Premio Città di Potenza. A ricevere il premio di Narrativa sarà lo scrittore Maurizio De Giovanni con il romanzo L’equazione del cuore ed. Mondadori. Nell’ambito della stessa sezione riceveranno una segnalazione: Andrea Pellegrini con l’opera Piccole indecenze. Un amore pericoloso di Ugo Foscolo, ed. Castelvecchi e Isabella Becherucci con il libro Gli amici di Brusuglio, Perrone editore.   

Il prestigioso premio di Letteratura spirituale e Poesia religiosa sarà conferito all’Opera Omnia della Professoressa Yvonne Dohna Schlobitten, docente nella Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa nella Pontificia Università Gregoriana di Roma. 

Fulvio Delle Donne autore del saggio dal titolo “Federico II e la crociata della pace”, Carocci editore, riceverà il premio della sezione di Saggistica storica nazionale, mentre,  

il premio di Saggistica storica europea – Premio Emilio Colombo – andrà all’opera dal titolo “L’Unione europea. Perché stare ancora insieme”, ed. il Mulino,  di Piero S. Graglia.

Il premio di Economia politica e Diritto dell’Economia – premio Tommaso Morlino – sarà attribuito al libro di Paolo Bricco “Adriano Olivetti un italiano del Novecento” Rizzoli editore. Nell’ambito della stessa sezione, riceverà una menzione speciale il libro di Rachele Sessa “Perchè le fabbriche fanno bene all’Italia” Rubbettino editore.

Il Premio Città di Potenza, infine, dedicato a dottori di ricerca dell’Università degli Studi della Basilicata che abbiano discusso una tesi in Filologia classica,  sarà assegnato al lavoro di Rosa Mauro dal titolo “Paesaggi inameni della letteratura latina fino al II sec. d.c.”

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap