giovedì, 22 Febbraio 2024

Dan Brown lo ha definito “un maestro della suspense e dei colpi di scena”. I romanzi di Harlan Coben – scrittore tradotto in 45 lingue, vincitore dell’Edgar Award – si distinguono per il successo strepitoso che riscuotono: sono tutti best seller negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e in Francia, sempre in vetta alle classifiche del New York Times. È arrivata su Netflix la serie tv Un inganno di troppo tratta dall’omonimo thriller psicologico pubblicato in Italia da Longanesi e tradotto da Katia Bagnoli. Vincitore del Premio Raymond Chandler, 75 milioni di copie nel mondo, si basa su una trama al cardiopalma.

Maya Stern, ex pilota delle operazioni speciali in Iraq, è affranta e sconvolta per la morte del marito, assassinato con un’arma da fuoco mentre erano a Central Park. È rimasta sola con una bimba di due anni e deve ancora superare il lutto per la morte della sorella quando si trova alla prese con un’ennesima tragedia. A pochi giorni dal funerale, la sua amica più cara le regala un portafoto digitale, un oggetto in apparenza tanto innocuo quanto inutile, che in realtà contiene una telecamera nascosta: in questo modo potrà essere sicura che la piccola Lily sia in buone mani accanto a Isabella, la baby sitter. Maya non ha motivo per dubitare però lo utilizza, più per curiosità che per convinzione. Ed è riguardando alcune immagine che si accorge della presenza in casa di Joe, suo marito. L’uomo che poche ore prima era stato seppellito. Per Maya iniziano giorni angoscianti, pieni di incredulità, nei quali è alla ricerca di risposte in un’indagine serrata e personalissima, con il legittimo dubbio che lo stress possa giocare brutti scherzi: lei in guerra ha visto di tutto, eppure ora non riesce a credere ai propri occhi.

Poco per volta affioreranno inganni e segreti del passato, fino alla scoperta di una verità inconcepibile. Preparatevi a una di quelle trame adrenaliniche, dalle quali è impossibile staccarsi…

Harlan Coben (1962) è nato a Newark, nel New Jersey. Dopo la laurea in Scienze politiche, ha lavorato a lungo nell’industria del turismo e in seguito si è dedicato alla letteratura, divenendo una delle voci più significative del thriller.
Fuga, il suo primo romanzo pubblicato da Longanesi (2021), ha ottenuto unanime successo di critica e pubblico, seguito nel 2022 da The Stranger.

Rossella Montemurro

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap