domenica, 14 Luglio 2024

Farsi leggere le carte controvoglia, ma tanto è un gioco, che vuoi che sia? Giacomo è spaventato ma nello stesso tempo attratto, ci sono i suoi amici, la sua compagna Chiara, la cartomante sembra così affabile, cosa mai potrà dirgli? I tarocchi vanno interpretati, il quarto arcano maggiore, l’Imperatore, e il tredicesimo, la Morte, mettono Giacomo di fronte al proprio passato – quello che non riesce a ricordare nitidamente e che in fondo lo angoscia.

Inizia così Nascere non basta (disponibile su Amazon in cartaceo o ebook) di Luigi Schettini, un ritmo incalzante per una trama intimista tratta da una storia vera. Giacomo Sartori ha trent’anni, tutto sommato non gli manca niente: ha un bel lavoro, aspetta un bambino da Chiara, è circondato da amici fidati. Ma, dopo il responso delle carte rimane come stordito dalla parole di Sofia, la cartomante. Pochi giorni dopo, durante un corso per studenti delle Superiori, di cui è docente, incontra Gabriele. Sembra avere con lui una strana affinità, pur essendo anagraficamente distanti, tra loro scatta un’empatia immediata. Sono tante le cose che hanno in comune e che “sentono” quasi in contemporanea fin quando una ragazzina non li dividerà. Gabriele sarà trascinato in una relazione tossica – tra manipolazioni e violenze psicologiche, comuni nei disturbi della personalità – che Giacomo farà il possibile per spezzare, pur di farlo rinsavire: perché Gabriele altro non è che il suo gemello ritrovato.

Nascere non basta è un romanzo pieno di sputi di riflessione, con ottimi dialoghi – l’autore è anche uno sceneggiatore.

Romano, classe ’89, Schettini è un grande cultore del cinema di Dario Argento e della letteratura horror e legal thriller di Stephen King e Patricia Cornwell. Ha pubblicato “I delitti del faro” (Edizioni Progetto Cultura) nel 2008 e “Giallo Zafferano” (Arduino Sacco Editore) nel 2011. Nel 2015 esce il sui terzo romanzo thriller, “Qui Giaccio”, per conto di Golem Edizioni (distribuzione Messaggerie Libri), impreziosito dalla prefazione di Asia Argento, opera che ha superato le selezioni per il programma Rai “Masterpiece”, dal quale è stato poi escluso poiché si richiedeva che l’autore fosse inedito. Lo stesso thriller ha ottenuto il Premio Speciale Emotion della Città di Cattolica, una menzione speciale al Premio Letterario Giallo Garda e si è classificato al primo posto su 114 partecipanti al concorso “Un Libro Per Il Cinema”. Il 7 Dicembre 2016 esce “Archè”, sempre per Golem Edizioni, accompagnato da un’illustre prefazione di Daria Nicolodi. Nel mese di Novembre 2017, Golem Edizioni ripubblica il suo primo romanzo, in una nuova veste e con un nuovo titolo, “Nell’ombra del faro”. La prefazione porta la firma di Andrea G. Pinketts.  “From The Block” è la sua prima sceneggiatura ed anche il suo primo progetto cinematografico da regista, ora in via di scadenza contrattuale con la precedente società di produzione. Si tratta dell’unico lungometraggio italiano sulla danza hip-hop, ambientato nel quartiere romano di Corviale. “Nascere non basta” è la sua seconda sceneggiatura, “Felino” è cronologicamente la terza sceneggiatura: un urban fantasy con tratti thriller e drama.

Rossella Montemurro

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap