giovedì, 22 Febbraio 2024

Un tavolo di lavoro fortemente voluto dai sette Presidenti delle Pro Loco UNPLI dei borghi lucani insigniti del riconoscimento di Borghi più belli d’Italia (Canio Di Prata, Pro Loco Acerenza, Giacomo Silvano, Pro Loco Irsina, Pierfranco De Marco, Pro Loco Maratea, Francesco Martulano, Pro Loco Miglionico, Marinella Laraia, Pro Loco Pietrapertosana, Michele Duino, Pro Loco Venosa, e Luciano Oliveto, Pro Loco Viggianello), nato dall’idea che attraverso la collaborazione tra l’UNPLI e “I Borghi più Belli d’Italia” possano esserci importanti momenti di promozione turistica, culturale e sociale dei propri territori. Questa la base su cui poggia il Coordinamento Pro Loco UNPLI Basilicata de “I Borghi Più Belli d’Italia” lucani, che verrà istituito formalmente domenica, 10 dicembre, presso l’Auditorium “Rocco Cristiano” di Acerenza.

L’iniziativa, promossa dal Comune in collaborazione con il Comitato Regionale UNPLI Basilicata e la locale Pro Loco, avrà il suo momento portante nel convegno di presentazione del Coordinamento Pro Loco UNPLI Basilicata dei Borghi lucani più Belli d’Italia,  un’idea nata seguendo il contenuto del protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso febbraio dall’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) e dall’associazione “I Borghi più Belli d’Italia”.

Vi prenderanno parte innanzitutto i padroni di casa, il Sindaco di Acerenza, Fernando Scattone, e il Presidente della Pro Loco, Canio Di Patra, insieme al Presidente regionale UNPLI Basilicata, Vito Sabia, e il Consigliere nazionale lucano, Pierfranco De Marco, e poi i rappresentanti nazionali, Antonino La Spina, Presidente nazionale UNPLI, e Fiorello Primi, Presidente nazionale Associazione “I Borghi più Belli d’Italia”, e quelli regionali, Pasquale Stasi, Coordinatore regionale “I Borghi Più Belli d’Italia”, Andrea Bernardo, Presidente ANCI Basilicata, e Antonio Nicoletti, Direttore Generale APT Basilicata.

Invitati ad intervenire anche i nove Sindaci dei “I Borghi lucani Più Belli d’Italia”, oltre Scattone, Sindaco di Acerenza, Nicola Valluzzi, Sindaco di Castelmezzano, Pasquale Montano, Sindaco di Guardia Perticara, Nicola Massimo Morea, Sindaco di Irsina, Daniele Stoppelli, Sindaco di Maratea, Francesco Comanda, Sindaco di Miglionico, Teresa Colussi, Sindaca di Pietrapertosa, Marianna Iovanni, Sindaca di Venosa, e Antonio Rizzo, Sindaco di Viggianello. A concludere i lavori saranno le parole dell’Assessore della Regione Basilicata, Gerardina Sileo, e la sottoscrizione del documento.

“Siamo certi che l’aver istituito a livello regionale un Coordinamento ed avere condiviso obiettivi e intenti, ci possa facilitare nella realizzazione di progetti ed idee, che proprio per la loro natura corale saranno più incisivi, efficaci e significativi” nota il Consigliere nazionale UNPLI Basilicata, Pierfranco De Marco, fra i promotori dell’iniziativa.

La giornata diventa anche preziosa occasione per visitare la Cattedrale di Acerenza con la possibilità di ammirare gli affreschi appena restaurati (visite guidate dalle ore 17). Si tratta di un lavoro molto importante per l’Alto Bradano e l’intero territorio regionale in quanto il restauro ha smentito la credenza di essere stata realizzata dal Tudisco lasciando dei dubbi sul reale autore dell’opera custodita nella maestosa cattedrale.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap