sabato, 15 Giugno 2024

I Musei nazionali di Matera riaffermano il proprio impegno per l’inclusione e l’accessibilità, consolidando la propria missione di luogo della cultura aperto a tutti.

Aderendo alla rete di “Museo per tutti”, creata nel 2015 da L’abilità Onlus, si persegue la finalità di rendere il Museo Archeologico Nazionale “Domenico Ridola” accessibile e fruibile in autonomia anche da parte delle persone con disabilità intellettiva, sia bambini che adulti.

Le guide verranno presentate in anteprima in due eventi rivolti a tutti gli attori del territorio coinvolti nel progetto di vita della persona con disabilità intellettiva: scuole e docenti, associazioni e centri di riabilitazione, guide turistiche e operatori del settore. L’obiettivo è coinvolgere tutti nell’utilizzo di questi strumenti educativi dedicati a questo pubblico.

Museo per tutti si pone in continuità con le numerose iniziative promosse dai Musei nazionali di Matera in termini di inclusione. “Dopo il percorso “Tiresia. Il mito tra le tue mani”, dedicato alle persone con disabilità visiva e uditiva, che offre un’esperienza coinvolgente permettendo ai visitatori di immergersi nell’affascinante mondo della mitologia attraverso sensazioni tattili, percorsi sonori e esperienze sensoriali, grazie a “Museo per tutti” saranno introdotte guide elaborate in maniera specifica per le persone con da disabilità intellettiva di tutte le età”, afferma la Direttrice Arch. Annamaria Mauro.
Quanto fatto da “Museo per tutti” a Matera è un’altra tappa importante del nostro lavoro di accessibilità – dichiara Carlo Riva direttore di L’abilità onlus e ideatore di “Museo per tutti” – perché ci ha consentito di rendere accessibile e comprensibile a tutti la storia unica di Matera, e della Basilicata, attraverso un racconto che va dall’uomo primitivo ai timbri per il pane, dai crateri in terracotta al mito di storie antiche. In questo modo tutti possono riappropriarsi della storia di questo luogo e sentirsi parte della cultura millenaria di Matera”.

Le guide sono state redatte in “Easy to Read” linguaggio chiaro e semplice, conforme agli standard dell’Unione Europea, e in Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) e racchiudono tutte le informazioni utili per accedere al Museo, spostarsi al suo interno e poter usufruire dei servizi.

 Le schede informative, inoltre, permettono ai visitatori e ai loro accompagnatori di familiarizzare con le opere e con gli spazi museali già prima dell’accesso al Museo.

Il lavoro di accessibilità svolto presso il “Museo Archeologico Nazionale Domenico Ridola” di Matera dall’équipe di “Museo per tutti” insieme alle curatrici del Museo ha permesso di rendere fruibile un percorso importante del patrimonio archeologico conservato al suo interno. Le guide facilitate spiegano, infatti, una grande varietà di reperti: antichi manufatti, resti della fauna locale, vasi a figure rosse di pregiata fattura e oggetti di uso quotidiano di epoca moderna.  

Le guide accessibili sono scaricabili gratuitamente dal sito dei Musei nazionali di Matera e dal sito di “Museo per tutti”  www.museopertutti.org

Il lavoro realizzato insieme all’équipe di “Museo per tutti” si completa con un percorso di formazione, rivolto in primis al personale del Museo, finalizzato al miglioramento delle capacità relazionali e comunicative utili per gestire eventuali esigenze logistiche e relazionali e per creare delle visite guidate inclusive, che comprendano visitatori con e senza disabilità.

Nelle giornate del 30 e del 31 maggio l’équipe di “Museo per tutti” insieme alla direttrice dei Musei nazionali di Matera, Arch. Annamaria Mauro, e al personale del Museo svolgeranno due incontri di formazione rivolti agli operatori del settore e agli insegnanti con l’obiettivo di presentare loro il lavoro di accessibilità svolto all’interno del Museo. 

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap