mercoledì, 21 Febbraio 2024

Si è svolto oggi 23 Novembre presso l’Aula Magna dell’Unibas, seminario formativo sui temi della “La mobilitazione delle donne per l’uguaglianza nella Tunisia post-rivoluzionaria: la traiettoria militante tra speranza di cambiamento e delusione” tenuto da Arbia Selmi Ricercatrice nel Progetto, ERC  Horizon Europe, LIVE-AR “The  subsequent lives of Arab revolutionaries” presso l’IRD dell’Università di Parigi. <<L’evento di oggi, ha sottolineato la Prorettrice Aurelia Sole, rientra nell’ambito del progetto “Obiettivi di Giustizia Sociale e di Cittadinanza: la cultura dell’equità di genere: il female role modeling”, promosso nell’ambito della delega alle Pari opportunità e alle Tematiche di Genere e finanziato dalla Crui. Tale progetto pone l’obiettivo di promuovere processi culturali non discriminatori, per il rispetto dell’identità di genere, per il superamento delle differenze, che contrastino le diseguaglianze, in una sintesi sempre nuova, avanzata e inclusiva, capace di rispondere alle sfide poste dalla crescente complessità̀ della società̀ attuale>>. Il seminario è iniziato con i saluti del Prof. Claudio De Luca, Coordinatore CdLM Scienze della Formazione Primaria dell’UniBas, della Prof.ssa Francesca R. Recchia Luciani, Coordinatrice del Dottorato Nazionale in Gender Studies, di Anna Selvaggi, Presidente Associazione Indipendente Donne Europee (AIDE) e dei Proff. Alessio Fabiano, Docente Pedagogia Speciale e Maria Grazia Lo Cricchio, Docente di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione dell’UniBas. Dopo l’introduzione della prof.ssa Aurelia Sole, Prorettice alle Pari opportunità e tematiche di genere dell’UniBas che ha spiegato le regioni del seminario, e dopo un minuto di applausi in ricordo del tragico femminicidio di Giulia Cecchettin, è intervenuta Arbia Selmi, Ricercatrice Progetto ERC Horizon Europe: LIVE-AR “The subsequent lives of Arabrevolutionaries” – IRD-Università di Parigi, con una relazione su “La mobilitazione delle donne per l’uguaglianza nella Tunisia post-rivoluzionaria: la traiettoria militante tra speranza di cambiamento e delusione”. A seguire le studentesse e gli studenti di Scienze della Formazione Primaria Unibas hanno avuto modo di discutere delle tematiche emerse durante il seminario con il prof. Domenico Copertino, Docente di Antropologia del Medio Oriente e del Nord Africa dell’UniBas. Le conclusioni del seminario sono state affidate al prof. Maurizio Martirano, Coordinatore del cdl in Scienze dell’Educazione e della Formazione, Docente di Storia della filosofia nonché referente della Cattedra Jacques Maritain dell’UniBas. Le iniziative e le azioni positive, sull’equità di genere e il contrasto alla violenza sulle donne, che l’Ateneo sta portando avanti sono ampie e al suo interno vogliono anche sviluppare azioni di empowerment femminile. A tale scopo si vogliono creare delle situazioni di incontro con donne che rappresentino dei modelli a cui guardare, che non siano esclusivi di un seguito femminile, e da cui uomini e donne possano imparare. Donne che, con il proprio impegno, abbiano contribuito a contrastare gli stereotipi tipici della società. Ancora una volta sono coinvolti gli studenti e le studentesse del corso di Scienze della Formazione Primaria futuri/e maestri e maestre.

Referenti scientifici dell’iniziativa Aurelia Sole (Prorettrice alla parità di genere UNIBAS) e Alessio Fabiano (Docente Pedagogia Speciale UNIBAS).

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap