domenica, 14 Aprile 2024

Patto di amicizia tra Matera e Greccio (Ri) sulla tradizione presepiale

Matera è tra le città protagoniste oggi (13 aprile) alla “Festa delle città gemellate”, che si svolge nel comune rietino di Greccio dove è stato realizzato il presepe di San Francesco, il più antico d’Italia con i suoi 800 anni. Un’occasione preziosa per coinvolgere...

Sarà inaugurata sabato 23 marzo alle ore 10.30, in concomitanza con l’apertura delle Giornate Fai di Primavera, nella sede del Circolo La Scaletta in via Sette Dolori nei Sassi di Matera, la mostra dal titolo “Leonardo Sinisgalli e il demone della comunicazione”.

L’esposizione, organizzata dal Circolo La Scaletta e dalla Fondazione Leonardo Sinisgalli è curata dallo storico dell’arte Edoardo Delle Donne.

All’evento di apertura parteciperanno i presidenti del Circolo La Scaletta e della Fondazione Sinisgalli, Paolo Emilio Stasi e Mimmo Sammartino, la capo delegazione del Fai di Matera, Beatrice Volpe, ed i ragazzi del Liceo Linguistico, Economico-Sociale e Musicale “Tommaso Stigliani” che fungeranno da ciceroni in occasione delle giornate Fai di sabato 23 e domenica 24 marzo.  

“C’era un tempo – spiega il presidente della Fondazione Sinisgalli, Mimmo Sammartino – in cui anche l’industria aveva bisogno dei poeti. E qui raccontiamo un frammento di quella storia. Si è sempre parlato molto, e giustamente, del Sinisgalli poeta e della straordinaria capacità di spaziare, ereticamente, tra i campi del sapere, coniugando scienza e letteratura, arte e industria. La mostra, che inaugureremo in sinergia con il Circolo La Scaletta, in occasione delle giornate Fai di Primavera, dal suggestivo titolo ‘Leonardo Sinisgalli e il demone della comunicazione’, vuole appunto raccontare, attraverso manifesti pubblicitari, documenti rarissimi, filmati di repertorio, libri e oggetti, la storia del primo poeta, nel Novecento, che fu chiamato a ricoprire il ruolo di art director, nonché il suo visionario e romantico tentativo di elevare la comunicazione industriale a forma d’arte”.

“Nessuno come Leonardo Sinisgalli – sottolinea il curatore della mostra, Edoardo Delle Donne – è stato capace di imporre un gusto, uno stile, una poetica per formare il canone e l’indirizzo futuro della comunicazione. Nel suo sperimentale, innovativo e sempre attivo lavoro a cavallo tra metro, sintassi e concetti matematici, il pensare in modo poetico diventa fondamentale anche sul piano del messaggio pubblicitario. Per non arrendersi ai limiti della grammatica e della visione superficiale. La comunicazione diventa dunque una forma d’arte dove la funzione poetica acquista un’importanza decisiva”.

“Raccontare il percorso artistico e umano di Leonardo Sinisgalli – evidenzia il presidente del Circolo La Scaletta, Paolo Emilio Stasi – è un’esperienza entusiasmante ma anche un’occasione di grande arricchimento culturale perché ci riconnette con la visione e la grandezza di un intellettuale in grado di riuscire a sublimare diverse discipline, non solo artistiche, annodandole con la metrica della poesia. Siamo molto felici di aver potuto rendere visitabili a Matera le opere del poeta-ingegnere e di questo ringrazio la Fondazione Sinisgalli ed il suo presidente Mimmo Sammartino oltre che il Fai e la preside, i docenti e gli studenti del Liceo Stigliani”.

La mostra resterà aperta dal 23 marzo al 13 aprile 2024 tutti i giorni dalle ore 10.30 alle ore 13 ed il pomeriggio dei giorni di martedì e giovedì dalle ore 16.30 alle ore 19.30.

Ingresso gratuito

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap