martedì, 18 Giugno 2024

Collocati nei Commissariati di Policoro e di Pisticci i due defibrillatori donati dall’Associazione Gian Franco Lupo di Pomarico alla Polizia di Stato di Matera. La Donazione è dedicata alla memoria del dirigente della Polizia di Stato Paolo Scrofani, Medaglia d’Oro al Valor Civile

Questa Mattina a Policoro, il Presidente dell’Associazione Gian Franco Lupo “Un sorriso alla vita” – OdV - ETS di Pomarico ha consegnato nelle mani del Questore di Matera Emma Ivagnes due defibrillatori automatici. Era presente alla cerimonia il Commissario Capo...

L’associazione culturale Crassanum, nell’ambito del progetto “Alle radici del Futuro” selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, apre le porte a trenta ragazzi dell’Istituto d’Istruzione superiore Carlo Levi di Grassano.

L’azione, supportata da Con i Bambini e della quale il Comune di Grassano è partner, si propone di supportare la nascita di una rete di comunità educanti sul territorio provinciale che collaborino e condividano la responsabilità educativa dei loro giovani.

A gennaio 2024, la firma del protocollo di intesa tra Crassanum e l’organizzazione capofila Giallo Sassi ha portato alla nascita di un presidio comunale che lavora per favorire lo scambio di esperienze e l’arricchimento reciproco tra la scuola e la comunità.

In virtù di ciò, l’associazione ha calendarizzato e realizzato una serie di appuntamenti, che si concluderanno a giugno, nei quali i ragazzi, accompagnati dalle loro insegnanti e supportati dal formatore Ivan Losacco, vengono messi nelle condizioni di assumere un ruolo attivo nell’educazione reciproca, in particolare nei confronti dei più vulnerabili.

Il progetto vuole implementare un’esperienza pilota, vissuta a Matera sin dal 2014, estendendola ad altre realtà.

La collaborazione tra le Comunità Educanti di Matera, Grassano, Miglionico, Montescaglioso e Policoro porterà a una ricchezza di esperienze e conoscenze. Condividendo pratiche e strumenti, esse potranno infatti migliorare apprendendo le une dalle altre e imparare a sviluppare soluzioni innovative per la governance. Questo virtuoso scambio di esperienze, ci dice Mariagrazia Decuzzi impegnata nel coordinamento e messa in rete dei Peer education Center, rafforza la coesione della rete e promuove una visione condivisa di educazione.

La forza di questi presidi risiede proprio nella volontà di dare potere ai giovani, promuovere l’inclusione e creare un modello di educazione tra pari, che nella sua innovatività si proponga come best practice da replicare in altri contesti.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap