lunedì, 22 Luglio 2024

“(…) Non voglio chiedermi se questo amore durerà per sempre. Come non mi chiedo se, andando per la strada, troverò un ladro armato di pistola che potrebbe rapinarmi. Voglio vivere nel presente, amare e sentirmi amata.”

Sono pratiche, romantiche (ma non troppo), vivono una routine sempre a mille ma non dimenticano l’essenziale, i sentimenti: sono le donne dell’universo letterario di Sveva Casati Modignani. Giulia, Andreina, Maria Sole e Carlotta, le quattro amiche del cuore che abbiamo già incontrato in Festa di famiglia e Segreti e ipocrisie tornano nel nuovo romanzo della scrittrice milanese, L’amore fa miracoli (Sperling&Kupfer).

Ancorato come sempre alle molteplici sfumature dell’amore, questo romanzo non perde di vista la realtà facendo irrompere tra le pagine anche il virus, quando ancora non si parlava di pandemia ma si era compreso di dover fronteggiare una malattia insidiosa e contagiosissima.

Gloria, che delle quattro amiche è sempre stata la più pacata, con la testa sulle spalle, sta vivendo un momento di confusione in cui non esita a mettere in discussione il rapporto ormai ventennale con Sergio. L’incontro con il cardiochirurgo Bruno Arconati (il medico che ha salvato il padre da un infarto) l’ha scossa e si ritrova come un’adolescente, con le farfalle nello stomaco in attesa del prossimo appuntamento ma anche dilaniata dai dubbi: è opportuno mandare all’aria una relazione che è come un matrimonio? E come si fa a resistere a oltranza a una passione che sembra così dirompente?

Andreina, invece, che a breve diventerà mamma, ancora non sa se rivelare la verità al manager americano di cui è rimasta incinta, in una notte d’amore, ignara del fatto che proprio negli States lui avesse già una famiglia. E poi c’è Maria Sole, ancora turbata dalla scoperta di essere stata sposata con un gay, e di aver avuto un figlio, però pronta a rinascere grazie ad Alberto, un amico d’infanzia, che finalmente la sta facendo sentire davvero donna. Infine, Carlotta, avvocatessa brillante, impegnatissima nella professione e pronta a lasciare le amiche senza fiato con una rivelazione clamorosa.

Anche L’amore fa miracoli conquista il lettore, complice lo stile sempre molto elegante della Casati Modignani: parole dosate con cura, una raffinatezza di fondo, una narrazione che non prende mai pieghe sgradevoli – che sia il lessico o le situazioni, la sua penna è sempre misurata, quasi d’altri tempi. E chissà se è questo uno dei segreti del suo successo: romanzi di cui sono state vendute oltre dodici milioni di copie  e che sono stati tradotti in venti Paesi.

Sveva Casati Modignani è uno pseudonimo dietro il quale sono celati i coniugi Bice Cairati (Milano 13 luglio 1938) e Nullo Cantaroni (Milano 27 agosto 1928 – 29 dicembre 2004). Bice ha continuato a usare il nom de plume anche dopo la morte del marito, dando seguito a una produzione letteraria di grande successo che prosegue dal 1981. Tutti i libri da quell’anno in poi sono stati editi da Sperling & Kupfer, tranne Il diavolo e la rossumata – con ricordi autobiografici di Bice – che pubblicato da Mondadori nel 2012, seguito da Il bacio di Giuda (2014) e Un battito d’ali (2017), terzo volume della serie. Tra i suoi romanzi ricordiamo Anna dagli occhi verdi (1981), suo esordio, Lezione di tango (1998), 6 aprile ’96 (2003), Qualcosa di buono (2004), Palazzo Sogliano (2013), La moglie magica (2014), Dieci e lode (2016), Festa di famiglia (2017) e Suite 405 (2018), Segreti e ipocrisie (2019) e Il falco (2020).

Rossella Montemurro

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap