sabato, 25 Maggio 2024

Il suo thriller d’esordio, Il Carnefice (Newton Compton), ha superato le 100.000 copie vendute. Con i romanzi successivi, si è confermata fra le voci più forti della narrativa di genere italiana. Francesca Bertuzzi con La star (Giunti) è pronta a replicare il successo dei suoi libri precedenti. L’incipit è da brividi, con una forte tensione psicologica: di notte un automobilista si accorge di una figura inquietante al bordo della strada. Barcolla, indossa solo una camicia bianca ed è terrorizzata. Non è difficile riconoscerla: è Benedetta Canè, una starlette televisiva della quale si ricorda anche una partecipazione a Miss Italia. La sua vicenda attuale, però, è drammatica: da più di tre mesi è stata rapita da un folle che non esitato a filmarla postando tutto sui social. I video sono ovviamente diventati virali, ottenendo milioni di visualizzazioni. E la sorte di Benedetta ha tenuto con il fiato sospeso praticamente tutto il mondo. Sotto shock viene ricoverata in ospedale e agli inquirenti racconta di essersi liberata dopo aver ucciso il suo sequestratore.

Alla storia di Benedetta si intreccia quella di sua cugina Arianna. Lei, che aveva deciso di andar via dall’isola d’Elba per prendere in maniera netta le distanze da un passato doloroso, rientra per stare accanto a Benedetta. Giornalista d’assalto a MIlano, non può lasciarsi sfuggire un eventuale scoop.

Sono costanti i flashback grazie ai quali si sviluppa una trama dal ritmo serrato e che diventa incandescente quando alle dichiarazioni di Benedetta non trova riscontro la polizia: è convinta di aver ucciso l’uomo che la teneva rinchiusa in una grotta e che aveva abusato di lei durante la prigionia, eppure, quando viene individuato il luogo, non c’è traccia del cadavere. Ci sono soltanto macchie di sangue. Di fronte all’ipotesi concreta di una vendetta da parte del maniaco, inizia una caccia all’uomo fra depistaggi, inquietanti coincidenze e il morboso interesse delle telecamere.

In tutto questo, è lecito interrogarsi sulle reali motivazioni che hanno spinto Arianna a tornare sull’isola, se sia stato per amore della verità o per il reportage che la renderà celebre.

La star è un thriller agghiacciante e adrenalinico, che con grande tensione narrativa rappresenta i meccanismi perversi dei mass media in un vortice ricco di ombre, ambiguità e sorprendenti colpi di scena.

La Bertuzzi, scrittrice e sceneggiatrice, ha lavorato con diverse case di produzione cinema e tv, fra cui Taodue del gruppo Mediaset e Amazon Prime Video. Fra i suoi progetti, la sceneggiatura di un film horror diretto da Valentina Bertuzzi.

Rossella Montemurro

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap