martedì, 28 Maggio 2024

ASM, attacco hacker del gennaio 2024: comunicazione pubblica

Comunicazione pubblica ai sensi dell'art. 34, par. 3, lett. c), del Regolamento (UE) 2016/679 in merito all'attacco hacker subito dall’Azienda del Servizio Sanitario (Azienda Sanitaria di Matera, Azienda Sanitaria di Potenza, AOR San Carlo Potenza ed IRCCS-CROB...

È professionale ma anche molto empatica (e non sempre queste due qualità si trovano insieme in un giornalista), riesce con delicatezza a narrare storie e a farsele raccontare. La giornalista Francesca Ghezzani non è mai sopra le righe e non è un caso che abbia ricevuto il premio per la Categoria Donna & Informazione TV durante l’ottava edizione della kermesse “Storie di Donne. Premio Eccellenze in Rosa”.

In video da oltre vent’anni, collaborando con decine di emittenti – da RTB Network (Retebrescia e canale SKY 829) a Gold Italia Tv, Sport Channel (canale SKY 955), “Brixia Channel”, Teletutto, Vgs Tv, Brescia Info 24, EliveTv, Canale Italia e Well Tv – e firmando anche alcuni format tra cronaca, cultura, sport, medicina, benessere non c’è un settore che non abbia trattato, sempre con grande competenza.

Alla passione per il giornalismo televisivo Francesca affianca collaborazioni sulla carta stampata e radiofoniche oltre a lavorare come addetta stampa.

Da metà aprile è al timone della trasmissione di approfondimento “IPSO FACTO. L’Italia si racconta” sul canale Primo Piano della piattaforma Canale Europa Tv.

Il format “IPSO FACTO. L’Italia si racconta” su Canale Tv Europa è ideato e condotto da te. Come è nato questo nuovo e interessante spazio di approfondimento?

“È nato dal mio passaggio televisivo al nuovo canale e dalla voglia di raccontare l’Italia, che poi è il giornalismo che sento da sempre nelle mie corde.

Ho riflettuto per settimane sul titolo, finché mi è venuta in soccorso la locuzione latina ipso facto usata nel senso di “proprio a causa di quello specifico fatto”, ma anch’essa non mi suonava comunque del tutto esaustiva: avevo bisogno di un sottotitolo che rendesse protagonista il nostro Paese e lo mettesse al centro della narrazione. Da qui l’intero titolo.”

Dietro ogni puntata c’è un lavoro analitico nel quale devi selezionare gli ospiti e le storie da raccontare.  Come scegli di volta in volta cosa proporre agli spettatori?

“Alcune storie mi arrivano direttamente da chi mi segue e mi contatta privatamente attraverso i social, altre giungono dagli uffici stampa. E poi, oltre a questo, ci sono io che intercetto argomenti che possano essere di pubblica utilità con un approccio tipico del Giornalismo Costruttivo.”

Da sempre spazi senza problemi dalla parola scritta della carta stampata e delle testate online alle radio e al giornalismo in video. Quale preferisci?

“Mi sento sicuramente a casa mia all’interno di uno studio televisivo. A distanza di 21 anni proprio in questi giorni, la passione e l’emozione non si sono mai sopite rispetto alla prima volta, però devo dire che inforcare le cuffie e mettersi in ascolto attraverso la radio ha altrettanto fascino, perché si affida tutto alla voce per entrare in empatia con gli ospiti e con chi ci segue.”

Quali sono i tuoi progetti futuri?

“Continuare a fare tutto quello che faccio dal momento che lo amo e, magari, imparare a trovare qualche spazio in più per me tra famiglia e lavoro (ci sto lavorando, eh!), ma nei miei progetti c’è anche un saggio d’inchiesta che faccia da apripista a successivi libri sempre su tematiche sociali e storie di vita. In questi anni sono stata Contributor in diverse opere e ringrazio infinitamente gli autori per avermi coinvolta, ora mi piacerebbe provare a essere dall’altra parte.”

Rossella Montemurro

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap