giovedì, 29 Febbraio 2024

La Cattedra UNESCO dell’Università degli Studi della Basilicata, insieme al DiCEM (Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo), con il supporto del Cluster Basilicata Creativa e della Casa delle Tecnologie Emergenti di Matera, organizzano il 14 e il 15 dicembre prossimi l’iniziativa dal titolo “I Patrimoni dell’Umanità. Nuove sfide per una gestione sostenibile di ecosistemi culturali complessi”.

In due giorni di convegni, forum e laboratori didattici, patrocinati dal Comune di Matera, si terranno presso l’Hub Tecnologico di San Rocco, oppure in streaming su www.materaunescochair.it, a partire dalle 9:00 fino alle 19:00 con ospiti delle Istituzioni, del mondo Accademico e della Ricerca, delle Imprese, del Terzo Settore culturale e della Comunità materana. Saranno coinvolti anche molti giovani studenti, a partire da un laboratorio presso e l’Istituto Comprensivo G.Minozzi – N.Festa, oltre agli studenti dei corsi di Laura in Architettura, Archeologia e Storia dell’Arte e Beni Culturali di Matera.

Dopo 30 anni nella rete Unesco, Matera deve attuare il “Piano di Gestione dei Sassi e del Parco della Murgia”, che è ancora attuale e che può rilanciarsi con importanti riflessioni sulle azioni future che la città deve condividere, per valorizzare in maniera sostenibile gli antichi rioni e li patrimonio naturalistico in cui sono inseriti.

Come dichiara Angela Colonna, responsabile della Cattedra UNESCO:

I tempi sono maturi per guardare al patrimonio nelle sue diverse forme, culturale e naturale, tangibile e intangibile, in maniera integrata, promuovendo la partecipazione attiva delle comunità, e guardando al potenziale del patrimonio culturale come motore di sviluppo sostenibile, e come veicolo per una cultura di pace.

Durante l’evento indagheremo il ruolo che la cultura e le tecnologie possono avere nella gestione complessa del Patrimonio, oltre a rilanciare l’urgenza di istituire l’Osservatorio Permanente dei Sassi come strumento per l’attuazione del Piano di Gestione Unesco. Ne discuteremo con esponenti delle Cattedre Unesco italiane, con docenti e ricercatori dell’Unibas, con gli ex Sindaci della Città, oltre alle Istituzioni lucane e ad esponenti del mondo politico e delle associazioni culturali e di categoria del territorio.

Come dichiara Raffaele Vitulli, presidente di Basilicata Creativa:

La città di Matera è stata tenace e, grazie allo sforzo di molti cittadini visionari e di molti artisti e creativi che hanno fatto da ambasciatori verso il Mondo, ha raggiunto traguardi incredibili, ma adesso servono nuove visioni, nuove energie e nuovi modelli di sviluppo sostenibile se non vogliamo che i Sassi diventino un “ghetto turistico/cinematografico”.

Scopri il programma dell’evento su www.materaunescochair.it

“I Patrimoni dell’Umanità” è organizzato anche grazie alla collaborazione con Fondazione Eni Enrico Mattei, FAI Basilicata, Istituto comprensivo Minozzi/Festa, Ordine Ingegneri della Provincia di Matera, Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori della Provincia di Matera, e patrocinato da Comune di Matera, Casa delle Tecnologie del Comune di Matera, Fondazione Matera Basilicata 2019, Rete delle Cattedre UNESCO Italiane, Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale del CNR, APT Basilicata e Accademia Adrianea di Architettura e Archeologia Onlus. Sia l’Odine degli Ingegneri della Provincia di Matera che quello degli Architetti della stessa provincia riconoscono ai loro iscritti Crediti Formativi Professionali per la partecipazione alle attività dei due giorni.

L’iniziativa è organizzata all’interno del programma ERT, Educazione Ricerca Territorio, della Cattedra UNESCO.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap