sabato, 20 Luglio 2024

 
 
Una coppia bella, invidiata, affiatata, con due figli e un inconfessabile segreto: per tenere vivo il loro matrimonio Millicent e il marito hanno bisogno di uccidere. È una coppia diabolica ma in apparenza del tutto normale la protagonista de Il matrimonio dei segreti (Newton Compton, traduzione di Marialuisa Amodio) lo straordinario romanzo d’esordio di Samantha Downing, in corso di pubblicazione in 21 Paesi e bestseller di Sunday Times e Usa Today. Ispirato a una storia vera, è un thriller psicologico tra L’amore bugiardo e Dexter.
Grazie alla narrazione in prima persona del marito-complice, iniziamo a conoscere il modus operandi di Millicent che, nella vita di tutti i giorni, lavora in un’agenzia immobiliare, è una mamma piuttosto rigida nei confronti di Rory e Jenna – hanno un’educazione quasi marziale, anche se questo non impedisce loro di trasgredire –, ha un passato che neanche il suo compagno è riuscito bene a conoscere – si sa che ha avuto una sorella, Holly, che però è avvolta nel mistero – e, dulcis in fundo, ha una psicologia piuttosto sinistra e complicata. È lei, insieme, la mente e il braccio armato per soddisfare la passione perversa dei due. Una volta individuata la preda – una ragazza che deve rispondere a determinati criteri – dopo lo stalking estenuante e preciso del marito, si mette a punto il piano, ideato nei minimi dettagli, pensando anche al modo per trasportare il corpo… E si rinnova un piacere sottile, un entusiasmo forte, una passione improvvisamente ritrovata.
Il matrimonio dei segreti è un thriller nel quale non manca l’ironia – sottile, pungente, capace – per quanto possibile – di stemperare l’alone macabro che questa storia ha con sé.
Oscuro e inquietante come la folie a deux dei protagonisti, Il matrimonio dei segreti ha una trama originale, in crescendo, capace di accompagnare il lettore nel vortice dell’istintualità più bassa. I confini si annullano, la linea tra bene e male diventa sfumata, la capacità della mente umana di spingersi oltre il limite diventa terribile.
Nel libro non ci sono scene particolarmente cruente: è lo stile con cui è scritto a renderlo “forte”, è la partecipazione – indiretta ma molto coinvolgente – del lettore che segue ogni cosa “dal vivo”, grazie al racconto del coniuge, a dare quel tocco di genialità a Il matrimonio dei segreti.
“La nostra è una storia d’amore piuttosto ordinaria. Ho conosciuto una bellissima donna, mi sono innamorato perdutamente di lei. Abbiamo avuto due figli.
E, come molte coppie, abbiamo finito per trasferirci in una bella villetta in un quartiere residenziale.
La vita ci ha regalato l’opportunità di avere qualcuno con cui condividere ogni cosa. E così, quando ci siamo annoiati della monotonia quotidiana, abbiamo potuto contare l’uno sull’altra.
Da fuori sembriamo una coppia normale. Potremmo essere i tuoi vicini; i genitori degli amici dei tuoi figli; i conoscenti con cui fai quattro chiacchiere al supermercato o gli amici degli amici con cui ogni tanto vai a cena.
Ma tutti i matrimoni nascondono un segreto che li mantiene vivi. Un trucco grazie al quale l’unione tra due persone rimane salda e ardente come il primo giorno.
Il nostro segreto è che ci piace uccidere”.
La Downing vive a New Orleans, dove lavora a tempo pieno al suo prossimo libro.
Rossella Montemurro
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap