Un figlio all’improvviso, a 17 anni, quando è l’ultimo pensiero, si ha tutta la vita davanti ma si ama il ragazzo sbagliato. Quel figlio vuole essere il prolungamento di una relazione a senso unico.
Un figlio agognato, cercato a tutti i costi, pazienza se intanto si inizia a vaneggiare e il matrimonio va in crisi.
Le tante sfumature della maternità in una storia intensa dove i protagonisti sono incredibilmente vivi, sono raccontate nel nuovo romanzo di Silvia Avallone Da dove la vita è perfetta (Rizzoli, collana La Scala). Una trama fitta in cui i personaggi, fra loro, si intrecciano e si sfiorano in un crescendo di casualità.
Adele ha tanta disillusione addosso, una madre spenta e rabbiosa con la vita, un padre in carcere o chissà dove. Manuel, bello e dannato, è il ragazzo di Adele; venderebbe l’anima al diavolo per raggiungere uno status da fare invidia, per poter ostentare lusso e ricchezza. Zeno, loro coetaneo, colto, intelligente e solitario, legge i classici e spia Adele appoggiata al termosifone della cucina, lo spicchio di mondo che riesce a sbirciare dalla finestra della sua casa. Dora a Fabio, insieme da sempre, sono alla spasmodica ricerca di un figlio mentre giorno dopo giorno la loro coppia si consuma di un amore stantio.
In Acciaio c’erano le quattordicenni Francesca ed Anna, le loro madri e la malignità del destino; Marina Bellezza, nell’omonimo romanzo, inseguiva il sogno di diventare famosa per riscattarsi, per avere la sua rivincita feroce. Le donne di Silvia Avallone sono tutte indimenticabili. Per le loro scelte, le loro debolezze, i loro errori. Le vite spesso ai margini, oppure favolose e incantate fin quando dura la magia. Anche Da dove la vita è perfetta è un romanzo declinato al femminile: sono le donne che combattono, rischiano, si impongono e, nel frattempo, agli uomini rimane addosso lo stereotipo che li vuole eterni bambini, inaffidabili.
I romanzi della Avallone hanno un’altra caratteristica che li accomuna: lo stile appassionato e travolgente, ogni pagina sembra quasi la sceneggiatura di un film, un dipinto carico di particolari.
Silvia Avallone si inoltra ancora una volta nel terreno minato della famiglia, dei legami, dei sentimenti e lo fa con la schiettezza che la contraddistingue. Non ci sono sconti per le scelte sbagliate né storie edulcorate nelle sue trame.
Da dove la vita è perfetta, però, nel suo epilogo il lettore lo sorprende non lasciandogli quel senso di sconfitta e dramma che si respirava in Acciaio e Marina Bellezza. L’unicità dell’attesa, la gravidanza vissuta tra sogni e incubi, l’“essere madre” nelle sue molteplici forme sono il filo conduttore di un romanzo che in qualche modo risente della recente maternità dell’autrice.
Avallone è nata a Biella nel 1984 e vive a Bologna. I suoi libri sono tradotti in tutto il mondo.
Pubblicità
Pubblicità
sabato Luglio 22, 2017

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Copy link
Powered by Social Snap