domenica, 21 Aprile 2024

Una 29enne spigliata appena lasciata dal fidanzato, una app di incontri e una serie di omicidi: sono questi i protagonisti di Come uccidere la tua anima gemella (Giunti, traduzione di Federica Beltrame) di L. M. Chilton, un romanzo brillante che unisce un bel po’ di generi. Giallo e rom-com la fanno da padroni in una trama ritmata nella quale le battute e le situazioni tragicomiche si sprecano.

Gwen, che gestisce un bar mobile, per riprendersi dallo shock dopo la rottura con Noah si iscrive su Connector, un catalogo variegato di profili umani che, come spesso accade in questi casi, non sempre corrispondono alla realtà. Foto ritoccate o di un bel po’ di anni fa sono infatti una costante. Gwen si lascia trascinare dall’entusiasmo, iniziando a fare match compulsivamente, malgrado la sua più cara amica, Sarah, l’abbia messa in guardia. Ma anche la sera dell’addio al nubilato di Sarah, durante una festa di dubbio gusto, Gwen rimane ipnotizzata dallo smartphone. Inutile dire che, alla resa dei conti, gli appuntamenti siano per un modo o per l’altro deludenti. Aldilà del contrasto stridente tra le foto online e l’aspetto reale, caratterialmente si tratta di irrecuperabili casi umani. Certo, il ventaglio delle offerte è vastissimo ma a Gwen sembrano capitare solo situazioni critiche fin quando Connector non si rivela drammatico: tutti i ragazzi conosciuti online vengono uccisi in modo efferato. Gwen è, suo malgrado, il fil rouge che lega gli omicidi: da aspirante fidanzata diventa una detective scrupolosa, anche perché è inevitabile, per la polizia, sospettare di lei.

Tanto black humour e leggerezza per un romanzo nel complesso originale.

L. M. Chilton è un giornalista con quindici anni di esperienza per vari programmi televisivi, ha curato rubriche per CosmopolitanGlamourMetro e The Mirror. Vive e lavora a Londra. Ha avuto più di cento appuntamenti negli ultimi anni ed è quindi la persona perfetta per raccontare e promuovere questa storia. Come uccidere la tua anima gemella è il suo romanzo d’esordio.

Rossella Montemurro

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap