lunedì, 22 Luglio 2024

Farfalle nella copertina, farfalle nel titolo. E, per entrambi, una cover di una tonalità verde acqua, molto simile. Cambia solo la location: il romanzo di Silvia Montemurro è La casa delle farfalle, uscito a maggio dello scorso anno per Rizzoli; quello di Lucinda Riley è La stanza delle farfalle e uscirà per Giunti a giugno.

Per Agatha Christie “un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova”. Chiunque può trarre conclusioni, certo le somiglianze sono evidenti.

La Montemurro, per il suo stile, è stata paragonata sulla pagina Facebook Lucinda Riley Italian Support all’autrice della saga Le sette sorelle: e questa sembra essere la conferma, da parte della Riley, di apprezzarla particolarmente.

Non resta che attendere il romanzo per capire se le similitudini si fermino o meno a titolo e copertina. Per la giovane autrice di Chiavenna che con la sua Casa delle farfalle ha conquistato il primo premio al “Cinema e Libri On The Road” – premio Paolo Villaggio – testo più adatto secondo una giuria di settore per essere presentato a case di produzione cinematografiche – e ha girato l’Italia riscuotendo consensi, dovrebbe essere un motivo di orgoglio: il nuovo libro di una scrittrice bestseller così simile al nostro…

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap