lunedì, 22 Luglio 2024

Il Museo archeologico nazionale di Metaponto, afferente alla rete museale della Direzione Regionale Musei della Basilicata e sotto la direzione dell’Arch. Annamaria Mauro, sarà, nei prossimi mesi oggetto di una ristrutturazione con il progetto “PON CULTURA E SVILUPPO” 2014-2020. Bernalda (MT) Borgo di Metaponto Progetto di completamento e valorizzazione del Museo Archeologico Nazionale di Metaponto- Lotto a) Lavori.
Questi, che riguarderanno l’intera struttura, saranno avviati il 23 novembre 2022 e avranno un triplice obiettivo: la revisione e manutenzione globale del museo, l’ampliamento del percorso di visita con l’inclusione degli spazi del cosiddetto “II lotto” ancora mai aperto al pubblico ed il rinnovamento globale dell’allestimento interno.

Al fine di raggiungere questo ambizioso obiettivo, il Museo dovrà temporaneamente chiudere le porte al pubblico ma con l’intenzione di restituire alla comunità un patrimonio ancora più esteso ed accessibile. Le lavorazioni interesseranno anche tutte le sale e i servizi dell’attuale esposizione permanente, che sarà successivamente parte di un completo riallestimento.

Il Museo di Metaponto nasce come museo del territorio, di cui custodisce e tramanda il patrimonio archeologico. Le sezioni principali illustrano le forme iniziali del popolamento degli Enotri-Choni durante la media Età del Bronzo, l’arrivo dei Greci dalle regioni del Peloponneso nel VII secolo a.C., la formazione della colonia achea di Metaponto tra i fiumi Bradano e Basento, l’occupazione capillare del territorio e lo sviluppo della città fino alle rovinose conseguenze della conquista da parte di Roma. Il Museo si pone come punto di riferimento sia per la comunità locale, al cui sviluppo contribuisce grazie alle numerose attività promosse ogni anno.

Data l’importanza di questa connessione che il museo porta avanti sin dalla data della sua istituzione, la Direzione regionale Musei Basilicata ha intenzione di raccontare il cantiere in ogni sua fase di avanzamento, con una rubrica dedicata sui social istituzionali con l’hahstag #cantieremuseometaponto e con l’apertura di un’apposita sezione sul sito del Museo Archeologico di Metaponto.

Tutti gli appassionati potranno essere sempre aggiornati sullo stato di avanzamento dei lavori e scoprire pezzo dopo pezzo tutte le novità che il Museo offrirà alla sua riapertura.

Per quanto concerne l’aspetto tecnico va detto che il progetto rientra nel PON, il Piano operativo nazionale del ministero dell’istruzione, cultura e sviluppo ed è finanziato anche con i Fondi FESR per la ristrutturazione e la valorizzazione architettonica.

La Direttrice della DRM Basilicata Arch. Mauro sottolinea:

“L’ampliamento dell’esposizione con l’integrazione delle sale del II lotto è un obiettivo che il Museo aspetta da molti anni e che sarà portato avanti attraverso un intervento di rinnovamento della struttura soprattutto dal punto di vista allestitivo. L’intervento si pone l’obiettivo di rimettere a sistema i due diversi lotti di costruzione, uniformandone i materiali e ricomponendo il nuovo percorso di visita attraverso un’esposizione ampliata. Auspichiamo che questo totale rinnovamento renda il Museo di Metaponto inclusivo, accessibile e contemporaneo.”

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap