martedì, 23 Luglio 2024

Matera,  funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino. L’omelia di Mons. Caiazzo: “Amore non è più una bella parola, un gesto di benevolenza, ma un agire colmo di umanità: consumarsi pienamente fino alla morte”

Pubblichiamo l'omelia che mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, Arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina, ha pronunciato questa sera nel Palazzetto dello Sport, gremito, durante i funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino: Carissimi,...

Esce il 5 ottobre “C’è chi dice di volerti bene” (HarperCollins)  di Sara Gazzini – una commedia ironica e agrodolce scritta da una star del web con oltre 100.000 fan.
Un romanzo dedicato a tutte le donne che hanno problemi d’amore e sono in cerca di un “love coach” personale che le aiuti.

Alla periferia di Firenze, ogni giovedì d’ottobre, otto perfette sconosciute si ritrovano in uno seminterrato per confidarsi: sono le“Anonymous lovers”, le innamorate anonime che si sono presentate e hanno passato la selezione per partecipare all’avvio di un “centro sperimentale”. Le innamorate croniche hanno caratteristiche simili: tutte sono dipendenti da un like sulla pagina Facebook, da una spunta blu di Whatsapp che segnala la lettura di un messaggio inviato, da una chiamata che non arriva, dal cellulare che pare sempre toppo silenzioso. Ognuna di loro soffre per un amore sbagliato, mancato, rimpianto, mai vissuto. Ognuna di loro ha bisogno di guarire dal mal d’amore. Chi non ha mai desiderato qualcuno che avesse tutte le risposte giuste alle complicate domande su una relazione amorosa? Che sapesse leggere tra le righe di una battuta ammiccante, che sapesse come farsi desiderare, che spiegasse come rispondere a tono a un messaggio ambiguo. Che suggerisse quando è giusto crederci e quando invece scappare a gambe levate. Caterina, Sveva, Giulia e le altre l’hanno trovato: una vera e propria love coach. Per lei l’amore, neppure quello complesso e variegato ai tempi dei social, ha segreti perché si presenta come la massima esperta nel settore: una laurea in psicologia, un master negli Stati Uniti, una sfilza di conferenze su questi temi – sempre sold out. La love coach ha aperto un centro e istituito i “giovedì di terapia di gruppo” dedicato alle Innamorate anonime: per salvarle, per riportare la razionalità nei loro cuori infranti, per insegnare loro lo spirito di autoconservazione. In pratica: per utilizzare il semplice buon senso. Le otto donne (più una) hanno un’intera notte davanti per scoprirlo. Ciascuna desidera scoprire la verità su sé stessa, e anche sulla love coach.
Con ironia e una scrittura scoppiettante e agrodolce, Sara Gazzini porta nel suo romanzo d’esordio i punti di vista che da anni esprime sulla sua pagina Facebook: un felice mix di risate, grandi verità e amarezze condivise sulle relazioni umane ai tempi dei social.

L’autrice: Sara Gazzini, nata a Firenze (1976), lavora in banca, e ha molto seguito on line. Le sue pagine “La Gazza” su Facebook, Twitter e Instagram sono apprezzate: oltre 100.000 fansu Facebook, ogni suo post raggiunge oltre 2 milioni di visualizzazioni, 54.000 like e 18.000 condivisioni. Ha due figli, un cane, un gatto e un ex-marito. On line ovunque, a tratti anche nella vita, collabora con radio RDF 102.7, dove ha la sua striscia settimanale “Gazza ci cova”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap