sabato, 13 Luglio 2024


E’ stata la “città eterna” a fare da sfondo ai Campionati Italiani Assoluti di Kickboxing – Federkombat, che si sono svolti domenica 16 maggio al Palatorrino.

Il Palazzetto di Roma ha ospitato atleti provenienti da tutta Italia che, come da prassi, nella giornata di sabato hanno preso parte alle operazioni di peso per poi partecipare alle gare concentrate in una  domenica all’insegna degli sport da combattimento.

Protagonisti della manifestazione anche gli atleti dell’Accademia delle Arti Marziali e Sport da Combattimento, accompagnati dal Maestro Massimiliano Monaco. Questi i risultati ottenuti: Giuliano Marzano, specialità lowkick, cat. – 69 kg Seniores, 2 serie, medaglia d’argento Carmine Rutigliano, specialità k1, cat. -60 kg, 1 serie, medaglia di bronzo. Luigi Simone, specialità lowkick, cat. – 75kg , 3 serie, medaglia di bronzo.

Il coach Monaco ha commentato così la giornata: “Credo siano soddisfacenti le prestazioni dei nostri atleti. È stata molto dura riprendere dopo l’anno che abbiamo passato e le 1000 difficoltà che abbiamo dovuto affrontare. Tuttavia la giornata di ieri è stato un viaggio di ritorno verso normalità, seppur ancora con i rigidi protocolli, giustamente applicati dalla Federazione. I nostri atleti continuano il loro percorso sportivo, Carmine Rutigliano (già titolare della Nazionale di Kick Light) tenta il titolo di Campione d’Italia nel K1. Giuliano Marzano è pronto e maturo per passare nei Seniores Seconda Serie, mentre Simone Luigi Fa il suo esordio sul ring. Sulle performance, un po’ di amaro in bocca rimane per Rutigliano che ha perso per un soffio la maglia azzurra; buona la prestazione di Marzano che perde in semifinale, contro il vincitore di categoria del Team Liberati (tecnico della nazionale di full), come pure quella di Simone che porta a casa l’esperienza di 2 incontri, fermandosi in semifinale, anche lui con il vincitore di categoria”.

Suggestiva l’area allestita con 4 ring, l’inno nazionale ed il minuto di raccoglimento osservato in memoria delle vittime del covid, durante il quale, le società lucane, hanno rivolto un pensiero al Maestro Gerardo Traficante, venuto a mancare recentemente.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap