mercoledì, 17 Luglio 2024

Brani orecchiabili, frizzanti, con testi che non mancano anche di diventare anche un po’ intimisti: è sicuramente un bel lavoro “Cambio canale” di GiuliaLuz edito da Music Force, distribuito da Egea Music e che vede, tra gli autori e compositori, le firme di ALECO (sua anche la voce che affianca la cantante in alcuni pezzi), Micarelli e Lusetti.

Per GiuliaLuz, romana, da sempre appassionata di musica, è stato cruciale proprio l’incontro con Music Force che l’ha spinta a iniziare un percorso di scrittura di brani inediti, la base di questo suo primo album da solista.

Otto le tracce di “Cambio canale” – “Oggi mi chiamo Giulia”, “Cambio canale”, “Flirt”, “Sembra assurdo”, “Sale addosso”, “Sempre unico”, “Due cose”, “Ballata del mare” –, ognuna con specifiche sonorità che confermano la poliedricità di un’artista tutta da scoprire.
Inizia a cantare frequentando il coro del liceo. La musica polifonica sarà una grande passione che l’accompagnerà durante tutto il percorso musicale, cantando sì in diversi cori, ma anche organizzando eventi corali di rilievo nazionale ed internazionale. 

La sua formazione come solista inizia nel 2008 con lo studio delle tecniche del canto con il mezzosoprano Susan Long e successivamente frequentando la Scuola di Teatro e Musical diretta da Giampiero Ingrassia presso la Fonderia delle Arti di Roma. Si forma anche attraverso diversi stage e corsi, tra cui Musical Theatre Masterclass Weekend dell’American Musical Theatre Academy of London, L’attore nella voce con Lena Biolcati e Silvia Di Stefano, Cori da musical con il M. Giovanni Mirabile, Pop a cappella con il gruppo vocale Blue Penguin, Improvvisazione gospel e soul con il M. Andrea D’Alpaos. Dopo gli studi, GiuliaLuz inizia ad affacciarsi sulla scena artistica romana proponendo i propri pezzi presso diversi teatri off (Teatro Lo Spazio, Teatro dell’Orologio, Teatro Manhattan) e, contemporaneamente, ricorrendo ruoli secondari in pièce teatrali e musical nei teatri più grandi della capitale, tra cui sono annoverati il Teatro Ghione, il Teatro Ambra, l’Auditorium della Conciliazione e il Teatro Brancaccino. Successivamente, parallelamente all’organizzazione di eventi, come citato in precedenza, inizia ad esibirsi in duo acustico chitarra e voce nei locali di Roma con un repertorio di cover Italiane. Dal 2015 al 2020 è stata la voce anonima di diversi progetti musicali Italiani.

Rossella Montemurro

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap