sabato, 13 Luglio 2024

Basilicata, Umbria e Trentino sono state le destinazioni italiane più apprezzate  nei primi 6 mesi del 2018 rispetto all’anno precedente. Lo evidenzia Expedia, sottolineando nel dettaglio che in Basilicata si è registrato un incremento del 75%, nella regione centrale dell’Umbria del 60% circa e nelle località sciistiche del Trentino del 50%.
Tra le località di mare, invece, i dati rivelano che Rimini e la provincia di Bari hanno registrato una crescita della domanda attorno al +35% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Mentre tra le città italiane più apprezzate, emergono ad esempio le città della regione Marche con un incremento vicino al +55% e Caserta, che invece mostra un aumento della domanda oltre il +70% di anno in anno.
“Non solo turismo nazionale, ma anche turismo internazionale. I nuovi dati evidenziano come il Gruppo Expedia continui ad attrarre viaggiatori verso diverse destinazioni, lavorando e garantendo anche una crescita del turismo internazionale. Nel dettaglio, i dati mostrano una crescita nella domanda di viaggiatori provenienti da Argentina e Irlanda ad esempio, che hanno mostrato una crescita della domanda particolarmente forte rispetto ai primi sei mesi del 2017 – ha detto Giovanni Moretto, Director Market Management, Italia, Expedia Group – Allo stesso tempo, il Gruppo Expedia si conferma in grado di diversificare la sua offerta a supporto degli albergatori con le innovazioni e le tecnologie più recenti”.
Il Gruppo Expedia lavora a stretto contatto con gli albergatori italiani, al fine di consentire un miglioramento delle proprie performance, una targhettizzazione delle sue prenotazioni e l’ottimizzazione della propria strategia, facendo leva sullo sviluppo di nuove tecnologie da destinare ai partner, affinché possano usufruirne per far crescere il proprio business.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap