domenica, 21 Aprile 2024

Gremito ieri sera il Salone degli Stemmi del Palazzo Arcivescovile, per la presentazione del volume I luoghi dell’anima. Storie, racconti, passeggiate tra le chiese di Matera (Altrimedia Edizioni in collaborazione con Logos) di Elena Baldassarre. In tantissimi hanno ascoltato l’Autrice che, dopo l’introduzione della direttrice editoriale di Altrimedia, Gabriella Lanzillotta, e i saluti del vescovo, don Antonio Caiazzo, e del sindaco di Matera Domenico Bennardi, è entrata nel vivo del suo libro insieme al direttore responsabile di Logos Domenico Infante, al presidente del Parco Culturale Ecclesiale “Terre di Luce” Lindo Monaco e all’editore Vito Epifania.

I luoghi dell’anima è una guida alla visita consapevole delle chiese di Matera per un visitatore che voglia andare oltre la bellezza delle forme e che sia disposto a immergersi nella città fino a entrare nel cuore religioso di questa nostra terra, attraverso un percorso ascensionale alla riscoperta del Sacro.

“L’idea è di raccontare le chiese attraverso la “Chiesa” e le sue vicissitudini, con l’azzardato auspicio che il turista, percorrendo quest’itinerari, possa divenire quasi un pellegrino e possa portare con sé non solo il ricordo degli itinerari tra gli edifici religiosi che abbelliscono l’antica città dei Sassi, ma anche il sapore della Storia e delle storie, dei racconti e dei “miti” della tradizione popolare, in una miscela affascinante di sacro e di profano.

Così, si tratteggia un percorso dell’Uomo che qui ha fondato il suo vivere nelle viscere della terra, per risalire poi, pian piano, verso l’Alto, nella costante ricerca del Trascendente. Dalle chiese ipogee, scavate nella roccia, alla Cattedrale che si innalza sulla parte più alta della Civita, accanto al cielo.”

La dimensione della religiosità è l’anima della cultura popolare: lo testimoniano la bellezza dei luoghi, il fascino del paesaggio, la ricchezza delle tradizioni, il legame profondo che gli abitanti di ogni comunità hanno per il santo protettore o per i riti dei tempi liturgici, di cui le tante chiese sono testimonianza.

Nel libro – arricchito da una vasta bibliografia e da fotografie e box di approfondimento – si suggeriscono itinerari orizzontali e verticali che offrono la possibilità di attraversare il territorio in tutte le sue dimensioni dando vita a un reticolo di suggestioni spaziali e spirituali.

Seguendo i percorsi indicati, si ha l’idea di come la città e la sua coscienza religiosa siano andate man mano crescendo e di come sia possibile leggere ancora, scavati e incisi nel tufo, pietra pesante e friabile, i segni, ininterrotti nel tempo, della fede dei Materani.

L’autrice, laureata in Giurisprudenza vive a Matera. Con passione di ricercatrice ha raccontato le vicende di famiglia in Mio nonno… faceva le mozzarelle e in Non solo Pascoli pubblicati con le Edizioni Giannatelli. Con l’Associazione MUV Matera partecipa alla stesura dell’Albo Materano.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap