sabato, 13 Luglio 2024

 “(…) Dal fatto che una persona faccia sesso con un robot, non è possibile trarre conclusioni necessariamente negative sulla sua personalità e sulle sue inclinazioni. Le ragioni che possono spingere una persona a comprare un robot possono essere tante. Una persona, ad esempio, può acquistare un robot del sesso per avere un giocattolo con cui divertirsi con il proprio partner e ravvivare un rapporto un po’ stanco. Altre, invece, preferirebbero fare sesso con un umano ma non hanno un partner: potrebbero avere rapporti a pagamento, ma forse ricorrono a un sex robot perché ritengono che dietro la prostituzione si celi lo sfruttamento o pensano ci siano meno rischi di contrarre malattie sessualmente trasmissibili. I robot del sesso, poi, possono essere utilizzati anche da coloro che ricercano giocattoli sessuali più interattivi e tecnologici. Nessuno di questi comportamenti presenta aspetti moralmente discutibili o indica tratti della personalità che meritano di essere guardati con sospetto: possono non piacerci ma questa è un’altra questione”. 
Benvenuti nel mondo schietto, diretto e pieno di sorprese – e di inevitabili dilemmi morali – di Sex Robot. L’amore al tempo delle macchine (Fandango) descritto da Maurizio Balistreri, un inconsueto saggio che accompagna il lettore in un universo solo in apparenza lontano. I robot del sesso, infatti, sono già realtà anche se si tratta, al momento, di prototipi grezzi e poco sofisticati. Non manca molto però per rendere la tecnologia in grado di produrre copie sempre più simili all’uomo, capaci di interagire con noi rispondendo a specifici stimoli vocali, visivi e tattili. Un robot sostituto di un uomo o di una donna, che riconoscerà chi ha di fronte e sarà sufficientemente empatico e accogliente.
A questo punto, però, un dubbio è lecito: dove sarà l’amore, quello con la A maiuscola, se il nostro partner sarà una macchina? Il sesso a pagamento e la pornografia che fine faranno? E un fenomeno odioso ma in continua crescita, la violenza sessuale, con i sex robot subirà un incremento o sarà la volta buona affinché questo reato inizi ad attenuarsi? 
Quella di Balistreri, ricercatore di Filosofia morale presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino, è un’analisi accurata che affronta l’argomento con competenza, senza remore o tabù squarciando un velo su una realtà “virtuale” che è più vicina a noi di quanto potremmo immaginare. Il libro prende in esame gli studi più recenti sui videogiochi violenti e sulla pornografia, mettendo in discussione la convinzione diffusa che praticare giochi violenti o assistere a rappresentazioni violente corrompa le persone e le renda violente. Secondo l’autore, i sex robot non soltanto potrebbero essere uno strumento importante per esprimere ed esplorare le nostre fantasie sessuali più proibite, ma potrebbero anche essere usati per il trattamento dei sex offender e pedofili. In appendice, Georgia Zara approfondisce la questione con un saggio dal titolo “La psicologia dei sexbot nel trattamento dei sex offender”.
Un libro che mette in discussione i nostri pregiudizi nel confronti dei sex robot e che con chiarezza e semplicità ci aiuta a ragionare e a riflettere su un futuro che è già presente, nella consapevolezza che i robot cambieranno il mondo e la nostra vita.
Balistreri è stato Presidente del Comitato di Bioetica del Policlinico militare del Celio dal 2005 al 2013 ed è attualmente responsabile della segreteria scientifica del Comitato di Bioetica d’Ateneo. È autore di più numerosi articoli, saggi e contributi a volume sui temi di etica e di bioetica, e ha scritto Etica e clonazione umana (Guerini & Associati, 2004), Organismi geneticamente modificati(2006), Etica e romanzi (2010), Superumani (2011), La clonazione umana prima di Dolly (2015) e Il futuro della riproduzione umana (2016). È autore con Arianna Ferrari di La ricerca sugli embrioni in Europa e nel mondo (Zadig 2004), ed ha curato con Maurizio Benato e Maurizio Mori, Etica medica nella vita militare (Value 2014).
Rossella Montemurro
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap