martedì, 16 Luglio 2024

“È scomparso oggi Giulio Giorello, grande consulente e amico della casa editrice. Ci mancheranno l’intelligenza e la passione con cui Giulio ha condiviso con noi la bella avventura di Scienza e Idee, la collana che dirigeva dal 1994, diventata un punto di riferimento per la cultura scientifica italiana”.

È quanto si legge in un comunicato di Raffaello Cortina Editore: “Tramite Scienza e Idee Giulio Giorello ha insegnato che la buona divulgazione non deve rassegnarsi al «paesaggio gelato del conformismo», bensì rivolgersi contro i luoghi comuni, la rigidità dei campi del sapere, i pregiudizi. Contro la credenza che la conoscenza sia elitaria, Giorello ha contribuito a pubblicare libri rigorosi ma accessibili, in un linguaggio chiaro e comprensibile. Contro l’idea che la tradizione non possa essere anch’essa trasgressiva, ha valorizzato grandi classici altrimenti destinati a essere dimenticati.

Giulio Giorello e Scienza e Idee hanno avuto il coraggio di mischiare ambiti diversi, nella convinzione che il confronto interdisciplinare sia alla base della cultura e che essa progredisca anche grazie ai propri errori. Spesso il risultato è stato sorprendente, restituendo un’immagine dei grandi della scienza un po’ più umani e simili a noi. I successi editoriali di questi anni hanno confermato il valore di un progetto in cui le idee sono state fatte migrare unendo discipline apparentemente lontane, dalla filosofia alle neuroscienze, dalla fisica all’antropologia”.
Una collana che oggi conta più di 300 volumi dove in ognuno dei quali si può trovare traccia dell’eredità culturale che Giulio Giorello lascia al nostro paese.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap