giovedì, 13 Giugno 2024


Suonare i video come se si avesse a disposizione la tastiera di un pianoforte. Mixare, remixare, tagliare, creare fino ad arrivare a un prodotto finale condivisibile online. E’ «Recut- Remix Everything», la piattaforma web/mobile che trasforma il montaggio video in un gioco in tempo reale. Ideata da Studio Antani in partnership con Applica srl è finanziata con il contributo del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, risultata tra le otto proposte progettuali selezionate dall’obiettivo B. «Progetti innovativi e sperimentali afferenti la sola produzione di contenuti», per l’ impiego della tecnologia 5G nel settore della produzione e distribuzione di contenuti audiovisivi. L’ App, seguendo la logica dei live visuals e dei Vj, permette ad ogni utente di vivere un’esperienza creativa, attraverso l’uso di una libreria di clip che possono essere attivate da una semplice interfaccia touch.  Modalità che consente di manipolare i filmati in alta definizione fino agli 8K, con la possibilità di certificare con tecnologia blockchain le proprie creazioni. 

«Recut- spiega Luca Acito regista e direttore creativo di Studio Antani che si occupa dal 2010 di produzione audiovisiva per progetti culturali e per la comunicazione di impresa-  è un progetto di ricerca sull’interattività online e sui nuovi strumenti di produzione audiovisiva. E’ un campo nuovo, ancora poco esplorato e sviluppato a causa dei limiti di banda che finora abbiamo avuto. Con il 5G e le possibilità che si prospettano nel futuro, l’idea di usare gli smartphone per manipolare in tempo reale file molto “pesanti” sarà sempre più accessibile. Recut sfrutta queste possibilità e si muove in una direzione completamente nuova». Più in generale  «la nostra ricerca mira a coinvolgere gli utenti nella creazione dei contenuti online, attraverso un’ esperienza semplice, immediata e divertente! Pensate a un video musicale interattivo: ogni utente, giocando e senza tutte le complessità legate al montaggio video, può creare la sua personale versione di quel videoclip e condividerla. Recut muove i passi in questa direzione».

Il funzionamento dell’App è abbastanza lineare. Il  sistema memorizza e registra l’interazione dando all’utente, alla fine del Set, la possibilità di rivedere il video generato dalla sua “performance” – chiamata Remix – e decidere o meno di condividerlo. I livelli di “creazione” sono due: il primo è rappresentato dall’utente che crea un Set, il secondo è quello degli utenti che possono manipolare in tempo reale il Set (creato da altri) e dare vita alla loro personale versione di quel video. L’App è accessibile a quanti vogliono interagire con i Set e sperimentare la manipolazione video in real time, e a chiunque abbia dimestichezza con l’elaborazione video e voglia sperimentare il potenziale del sistema: Vj, artisti visivi, musicisti, media artists. L’App è scaricabile gratuitamente sia per iOS che per Android. Infoline: www.studioantani.com 

Lunedì 30 al  Tam- Tower Art Museum di via Ridola, a Matera, si terrà la presentazione del progetto Recut + live streaming a cura di Studio Antani con la presenza del partner di progetto Applica srl e Consulenza Tafuni. Interverranno Donatella Proto, dirigente della Direzione Generale Servizi di Comunicazione Elettronica di Radiodiffusione e Postali – Mimit e Andrea Tripaldi , referente Progetti 5g Audiovisivo – Mimit e con il coinvolgimento di Basilicata Creativa e Ctemt.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap