domenica, 21 Luglio 2024

“Non sono così vecchio, “antico” come Matera ma sono orgoglioso di essere qui. Sono cresciuto in un quartiere di Toronto chiamato Little Italy, popolato da persone emigrate dal Sud Italia. C’è un legame tra Matera e Toronto, ecco perché a Matera mi sento a casa”. Con una mitezza di fondo che certo stride con gli incubi ai quali ci ha abituato con i suoi splendidi film, il regista David Cronenberg si è raccontato in mattinata a Palazzo Lanfranchi durante la seconda giornata del Matera Film Festival. Il regista ha inaugurato la mostra “La Nuova Carne”, nella quale dodici maestri del Fumetto Italiano – il materano Giuseppe Palumbo, Tanino Liberatore, Daniele Brolli, Massimiliano Frezzato, Francesca Ghermandi, Massimo Giacon, Paolo Bacilieri, Simone Bianchi, Massimo Carnevale, Davide Fabbri, Davide Toffolo, Sebastiano Vilella e Giorgio Carpinteri – hanno reso omaggia al cinema del Maestro.

“Sono cresciuto con i fumetti, – ha detto – sono stato un grande lettore e da piccolo avevo una collezione di fumetti. A pranzo o a cena i miei genitori mi consentivano di leggerli perché mi tenevano più tranquillo. Ma quelli che leggevo io non erano quelli che leggiamo oggi e sono davvero colpito, sorpreso per aver dato ispirazione a una nuova generazione di fumettisti.  Non vedo l’ora di leggere una copia della rivista Linus che mi avete regalato. Vorrei ringraziarvi infinitamente per questa accoglienza”. 

L’esposizione, co-prodotta dal Matera Film Festival, con il Salone Internazionale della Cultura Pop di Napoli, e realizzata grazie alla collaborazione della Marco Lucchetti Art Gallery di Lugano, sarà visitabile fino 7 novembre.

Oltre a David Cronenberg sono intervenuti Dario Toma, Presidente Matera Film Festival, Silvio Giordano direttore artistico Matera Film Festival, Alino direttore di Salerno Comicon, Domenico Bennardi Sindaco di Matera, Antonio Nicoletti Direttore Apt Basilicata, Tiziana D’Oppido, assessora alla cultura Città di Matera, Annamaria Mauro, Direttrice del Museo Nazionale di Matera, Giuseppe Palumbo fumettista e membro del comitato scientifico del Matera Film Festival, Marco Lucchetti Gallerista della Marco Lucchetti Art Gallery e gli altri autori Carpinteri e Vilella.

Sempre in mattinata è stato inaugurato negli Ipogei di San Francesco  il corner VR di Rai Cinema Channel, dove è possibile visionare: Revenge Room di Diego Botta con Eleonora Gaggero, Luca Chikovani, Manuela Morabito, Violante Placido e Alessio Boni, Happy Birthday di Lorenzo Giovenga con Jenny De Nucci e Fortunato Cerlino, La stanza di Stefano Lodovichi con Guido Caprino, Camilla Filippi ed Edoardo Pesce. A seguire La regina di cuori di Thomas Turolo con Beatrice Vendramin, Mariasole Pollio, Cristiano Caccamo e Giuseppe Battiston.

Il Matera Film Festival è presieduto da Dario Toma e Annarita Del Piano, con la direzione artistica di Silvio Giordano, Nando Irene e Michelangelo Toma, e con la direzione artistica musicale di Giuseppe Papasso.

Rossella Montemurro

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap