sabato, 15 Giugno 2024

Una delegazione istituzionale della Regione francese di Normandia sarà domani (11 aprile) a Matera, nell’ambito dei preparativi delle celebrazioni per il millenario della nascita di Guglielmo il Conquistatore. Infatti, la Regione Normandia ha deciso di organizzare un evento di grande portata, al fine rendere il 2027 un vero “Anno dei Normanni”. La delegazione, guidata dal presidente Hervé Morin, sarà accolta alle ore 11 dal sindaco di Matera, Domenico Bennardi, con l’assessore Lucia Gaudiano presso palazzo Malvinni Malvezzi, dove si terrà un tavolo di lavoro sulla futura collaborazione in ambito turistico e culturale. Oltre alla Puglia, da dove provengono i delegati, il coinvolgimento della Basilicata nasce in seguito al lavoro svolto con l’associazione “Mondi Lucani”, la Cna Basilicata e Florance Ditaranto, premiata Mondi Lucani nel 2019. Guglielmo il Conquistatore, duca di Normandia e poi re d’Inghilterra, è senza dubbio una delle figure più emblematiche della storia normanna e dell’epoca medievale. Il Conquistatore non fu, però, l’unico normanno a partire alla conquista di altri territori. Quindi, tracce del passaggio dei Normanni si trovano da nord a sud in Europa: dall’Irlanda all’Italia meridionale e alla Sicilia, passando per il Regno Unito e le Isole del Canale. Il cammino di pellegrinaggio che collega la Normandia alla Puglia come alla Basilicata, il castello normanno di Bari e le numerose fortificazioni e chiese di ispirazione normanna che punteggiano il paesaggio dell’Italia meridionale, ne sono testimonianza. La Regione Normandia sta, quindi, pianificando un programma ambizioso per il 2027, che sia popolare, prestigioso, culturale, patrimoniale, turistico, educativo, formativo, sportivo ed anche gastronomico, per mettere in risalto la storia della Normandia e l’esistenza di un’eredità normanna su scala europea. Tra le proposte che saranno illustrate a Matera si toccheranno vari ambiti, a partire dal turismo con la creazione di un itinerario della Normandia su scala europea e l’obiettivo di ottenere il marchio “Itinerario culturale del Consiglio d’Europa”, che riunisca i siti culturali patrimoniali e turistici legati alla storia della Normandia, sviluppando il turismo internazionale. Sul piano della valorizzazione del patrimonio, creando un percorso d’arte contemporanea su scala europea attraverso i siti del patrimonio “normanno” (spettacoli di suoni e luci, danza, musica o teatro, installazioni d’arte contemporanea, ecc.) e l’assunzione di un consulente artistico. Migliorare l’interpretazione/mediazione e aumentare la visibilità del patrimonio normanno in Irlanda. Sul piano culturale, con un programma di Residenze artistiche interdisciplinari, un progetto espositivo (sul tema delle residenze reali normanne, ad esempio) da allestire contemporaneamente nelle diverse aree partner dell’evento: Sicilia, Normandia, Irlanda e Regno Unito. Su istruzione e giovani, con la creazione di programmi didattici ed educativi online, collegati alle collezioni dei musei nazionali, scambi di alunni e insegnanti. Infine sull’istruzione superiore, rafforzando la cooperazione esistente, organizzando scambi di studenti e docenti, esplorando la possibilità di progetti di ricerca comuni.

Collabora anche l’Apt che garantirà una guida turistica qualificata al servizio degli ospiti.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap