giovedì, 30 Maggio 2024

Prosegue il percorso di collaborazione
avviato da ormai quasi tre anni tra lo Studio Arti Visive di Matera e la
Galleria Resonance di Plovdiv, creata e diretta da Antonia Dimitrova, un
percorso finalizzato innanzitutto a favorire la reciproca conoscenza e lo
scambio artistico-culturale tra le due città (entrambe capitali europee della
cultura per l’anno 2019), le rispettive comunità e quegli operatori che si
esprimono abitualmente attraverso il linguaggio universale dell’arte, terreno
comune di incontro e di comunicazione in grado di accogliere e superare ogni
diversità o differenza.

Dopo la mostra  “100 atelier di Plovdiv-prima parte” ospitata
a Matera nel giugno 2017, la personale di Franco Di Pede dal titolo
“Matera/processo di identificazione/porte e finestre” presentata nella Galleria
Resonance nel mese di maggio del 2018, 
l’esposizione “100 punti di vista di Plovdiv” organizzata nella città
dei Sassi nel giugno 2018, la collettiva dei 50 artisti materani e lucani dal
titolo “Matera: memoria, identità e futuro” proposta a Plovdiv nel maggio u.s.,
martedì 25 giugno 2019 si inaugura, nello spazio dello Studio Arti Visive in
via delle Beccherie n. 41, la mostra di sculture “Visions and reflections” che
riunisce le opere dei giovani artisti bulgari Blagica Zdravkovska, Valentina
Sciarra, Galya Blagoeva, Iliya Vladimirov, Elena Anatchkova, Elina Simeonova,
Maria Malinova, Nikola Tsvetanov, Svetlin Demirev, Teodor Dobrev, Hristo
Antonov, Hristina Drenska, Tita, and Yana Karamandjukova.

Le opere e le installazioni esposte rivelano, pur nelle differenti influenze artistiche e
personalità, una tensione comune alla ricerca della forma e del modo con cui
questa interpreta lo spazio che la circonda combinando un approccio minimalista
con il modo del tutto personale di ciascun artista di interagire con il
materiale scelto.

La mostra verrà inaugurata martedì 25
giugno alle ore 19.00 alla presenza di Antonia Dimitrova, curatrice del
progetto ed art-director della Galleria Resonance e degli artisti Hristo
Antonov, Hristina Drenska – Tita, Elena Anatchkova, Blagica Zdravkovska, Nikola
Tsvetanov, Elina Simeonova, Iliya Vladimirov, Galya Blagoeva.

Durante la serata Nico Andrulli (basso
elettrico), Angelo Manicone (sax), Domenico Saccente (fisarmonica) e Francesco
D’Alessandro (percussioni) eseguiranno un brano musicale originale composto da
Nico Andrulli dal titolo “Maritsa”, nome in bulgaro di uno dei più importanti
corsi d’acqua della penisola balcanica che attraversa la città di Plovdiv.

L’esposizione sarà visitabile fino al 7
luglio dal lunedì al sabato dalle 19.00 alle 21.00 o su appuntamento.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap