martedì, 23 Luglio 2024

Matera,  funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino. L’omelia di Mons. Caiazzo: “Amore non è più una bella parola, un gesto di benevolenza, ma un agire colmo di umanità: consumarsi pienamente fino alla morte”

Pubblichiamo l'omelia che mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, Arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina, ha pronunciato questa sera nel Palazzetto dello Sport, gremito, durante i funerali dei Vigili del fuoco Nicola Lasalata e Giuseppe Martino: Carissimi,...

Si è tenuta nel pomeriggio di ieri la prima riunione del Tavolo Partecipato Ambiente. L’incontro si è svolto in videoconferenza ed ha visto la partecipazione del sindaco, Domenico Bennardi, dell’assessore all’Ambiente, Lucia Summa, e dei rappresentanti delle associazioni Noi Ortadini, Legambiente, Roccia Viva, Ambiente e Legalità, Agrinatural.

Diversi i temi affrontati nel corso dell’incontro: dalla gestione degli spazi comunali da destinare alle associazioni ambientaliste e di volontariato alla tutela del verde urbano. In merito a quest’ultimo argomento, l’assessore Summa ha spiegato che è ripartito l’iter per l’approvazione del Regolamento sul verde urbano. “Stiamo definendo le modalità di intervento tenendo conto delle trasformazioni del territorio – afferma l’assessore Summa – per il mantenimento e lo sviluppo della vegetazione esistente e per le connessioni tra le aree verdi e il tessuto urbano, alla più agevole accessibilità e alla realizzazione di un sistema complesso e continuo di reti ecologiche urbane. Il Regolamento al quale stiamo lavorando determina non solo l’utilizzo e le buone prassi per la gestione del verde urbano, ma anche principi, norme, procedure alle quali uniformarsi nella redazione di progetti, capitolati e piani”.

La riunione, infine, è servita anche a illustrare gli obiettivi e le modalità di funzionamento del Tavolo_ “attraverso questo nuovo strumento – ha affermato l’assessore Summa – l’Amministrazione intende riunire il mondo ambientalista per dare inizio ad un percorso di confronto all’insegna della partecipazione e del coinvolgimento attivo delle associazioni. Contestualmente – ha concluso – stiamo riavviando le attività dell’Osservatorio ambientale, che ha quali finalità istitutive il monitoraggio delle matrici ambientali e che presto dovrà tornare a riunirsi”.  

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap