sabato, 20 Aprile 2024

Gli agenti della Polizia
di Stato hanno denunciato all’A.G. un 61enne residente in provincia di Matera
per il reato di “sfruttamento della manodopera di cittadini stranieri
irregolari sul territorio nazionale” reato previsto e punito dall’articolo 22
comma 12° D. L.vo 286/1998. La violazione è stata inoltre segnalata
all’Ispettorato Provinciale del Lavoro di Matera per i conseguenti
provvedimenti.

L’uomo è stato fermato
nella notte dagli agenti della Sezione della Polizia Stradale di Matera per un
controllo mentre viaggiava alla guida del proprio autocarro sulla S.P.3 km
21+800, in agro del Comune di Montescaglioso.

A bordo c’erano cinque
cittadini di nazionalità albanese da impiegare per il raccolto in un campo
agricolo di sua proprietà.

Ulteriori accertamenti
consentivano di accertare che i cinque cittadini albanesi risultavano essere
entrati regolarmente in Italia utilizzando un visto di ingresso per turismo,
per poi essere utilizzati quali braccianti agricoli privi di alcun contratto
lavorativo.

Al termine degli
accertamenti, l’autocarro utilizzato per detto trasporto è stato sottoposto a
sequestro penale poiché risultato essere oggetto di appropriazione indebita.

Continui sono i controlli
che vengono attuati dalle pattuglie della Polizia di Stato lungo le arterie
stradali della provincia di Matera, interessate nel periodo estivo da un
consistente incremento dei veicoli circolanti.

Resta inoltre alta
l’attenzione sullo sfruttamento del lavoro nero, il caporalato e quello
inerente al favoreggiamento della immigrazione clandestina, reati per i quali
vengono predisposti periodici e mirati servizi di prevenzione e repressione.

 

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap