sabato, 20 Aprile 2024

 
Nella mattinata del 4
luglio 2019, i Carabinieri della Compagnia di Matera, al termine di una
consistente attività info-investigativa, hanno tratto in arresto una donna
41enne del posto, ritenuta responsabile del reato di lesioni aggravate. In particolare i militari del Nucleo Operativo e
Radiomobile  di Matera, appresa la notizia che al pronto soccorso era giunta
una 38enne materana, con diverse ferite da punta e da taglio, hanno avviato
immediate attività di indagine al fine di individuare l’autore materiale del
delitto. Specifici accertamenti hanno permesso di rilevare importanti elementi
grazie ai quali i Carabinieri sono riusciti a ricostruire la dinamica dei fatti
e soprattutto ad appurare che, a colpire violentemente la 38enne era stata
una  41enne materana. I fatti delittuosi
si sono verificati nella tarda serata del 3 luglio 2019, quando le due donne,
conoscenti, a causa dell’esistenza di forti rancori dovuti a motivi di natura
personale, dopo essersi incontrate nelle vicinanze di un bar della città dei
Sassi, hanno iniziato un forte litigio, nel corso del quale la 41enne,
impugnando uno strumento tagliente, ha colpito più volte la 38enne, causandole
ferite per le quali è dovuta urgentemente ricorrere alle cure dei sanitari,
anche se non in pericolo di vita. L’assalitrice, dopo aver commesso l’aggressione,
ha cercato di rendersi irreperibile, spostandosi in più parti della città per
tutta la notte, senza fare ritorno a casa, pensando così di non essere
scoperta. I Carabinieri, dopo aver ricostruito un quadro indiziario chiaro a
carico della 41enne, al termine di ininterrotte ricerche su tutto il
territorio, hanno trovato e arrestato la donna, ai domiciliari a disposizione
dell’Autorità Giudiziaria.
Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap