domenica, 25 Febbraio 2024

Nuovo test It-Alert in Basilicata con la simulazione di un incidente rilevante nel Centro oli Eni della Val d’Agri. Giovedì 25 gennaio, alle ore 12.00, i cittadini presenti in un raggio di 2 chilometri dallo stabilimento, nei Comuni di Viggiano e Grumento Nova, riceveranno sul proprio telefono cellulare la seguente comunicazione: ‘Stiamo simulando un incidente industriale nella zona in cui ti trovi. Per conoscere quale messaggio riceverai in caso di reale pericolo per un incidente industriale vai su www.it-alert.gov.it’.

“In attesa del 13 febbraio, quando It-Alert entrerà nella fase operativa, il dipartimento nazionale di Protezione civile sta procedendo alla sperimentazione del sistema di allarme pubblico su porzioni territoriali circoscritte e per rischi specifici legati alle diverse zone del Paese. In Basilicata è stata individuata l’area intorno allo stabilimento Eni della Val d’Agri, tra i siti industriali lucani soggetti alla direttiva Seveso” dichiara il dirigente regionale della Protezione civile, Giovanni Di Bello.

“Come Protezione civile regionale, il 25 gennaio – aggiunge Di Bello – dislocheremo circa 40 volontari in punti strategici di quel territorio per valutare la qualità di ricezione del messaggio. Invitiamo anche i cittadini residenti nei Comuni di Viggiano e Grumento Nova, oltre a tutte le persone in transito, a compilare il questionario, in forma anonima, cui si potrà accedere tramite il link contenuto nel messaggio”.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap