domenica, 14 Luglio 2024

Con un progetto su Matera, la rivista “Un’impronta sul pane” e della collezione di timbri Scanata 1, Grazia Valeria Ruggiero dell’Università “La Sapienza” di Roma si è classificata terza nella sezione “Design del prodotto” nell’ambito del Premio Nazionale delle Arti 2017.  La cerimonia di premiazione si è svolta ieri nell’Aula Magna dell’ISIA (Istituo Speriore per le Industrie Artistiche) di Faenza.
Future is Design è il titolo della XII edizione del Premio Nazionale delle Arti 2017 – Sezione design, curata da Giovanna Cassese e Marinella Paderni, che si concluderà il prossimo 15 ottobre. Hanno fatto parte della giuria, nominata dal MIUR, Anty Pansera, storica del design, Luisa Collina, Preside della Scuola di Design del Politecnico di Milano, Beppe Finessi, Direttore  della rivista INVENTARIO, l’industrial designer Giulio Iacchetti e Massimiliano Tonelli, direttore di Artribune.
 I vincitori hanno ricevuto una Borsa di studio della Fondazione Plart di Napoli, due design residency offerte dalla Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza, due borse di studio da parte dell’A.i.C.C. – Ass. Italiana Città della Ceramica, una borsa di studio offerta dall’azienda Zini di Imola e due workshop presso il Festival Kerning, il festival del design della comunicazione a Faenza nel giugno 2018.

Pubblicità

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap