Una media di 2.000.000 visite ai suoi video caricati sul canale ufficiale della Saifam Group (Saifam Tv) di Youtube, con picchi di 2.500.000 contatti. E una storia personale travagliata alle spalle: ha perso i genitori adottivi, non ha mai conosciuto i suoi genitori biologici e ha trascorso la sua adolescenza con la nonna materna che lo ha cresciuto come un figlio. 
È nato a Pisticci Gionata Ruggieri, in arte GionnyScandal, classe 1991, non un rapper ma Emo, “un sentimento che ben rispecchia la mia personalità e il mio modo di essere. – ha spiegato presentando a Milano il suo ultimo album “Emo” – La mia musica è Emi e deriva da ‘Emotional Core’, un genere che in Italia non è stato ancora sdoganato. Emo – ha aggiunto – non significa fare canzoni d’amore, ma riuscire a far entrare le persone nei propri ricordi, tristi o felici che siano. Anche se fa male, ognuno di noi sente il bisogno di tornare indietro e vivere un ricordo”.
 Le 11 tracce, selezionate tra 100 provini lungo un anno e mezzo, tendono piuttosto al pop: da una parte ballad elettroniche come ‘Per sempre’ (featuring Giulia Jean) o i lenti pianistici ‘A domani’ e ‘Ti voglio ancora bene’ con ritornelli esplosivi e autotune; dall’altra brani solari, come l’ultimo singolo ‘Il posto più bello’ dalle ritmiche tropicali, la chitarristica ‘Imperfetta’ e i calembour scherzosi di ‘W la fifa’ su un beat reggaeton, nati sulla scia del successo di ‘Sei così bella’. Si distingue ‘Hip hip urrà’, ricco di influenze trap liriche e strumentali. Polo tematico è l’amore, tra rimpianti, nostalgie, ma anche inni alle imperfezioni (‘Disastro’). Solo passeggeri, invece, i riferimenti alla sua vicenda familiare, dall’adozione alla ricerca dei genitori biologici, toccati nell’album ‘Reset’ e nel libro ‘La via di casa mia’: “Per me ‘Reset’ è stato come un medicinale: non volevo più saperne di avvicinarmi al fuoco”. 
Più dell’estetica o dei suoni emo, lontano dall’etichetta di rapper, GionnyScandal celebra la sua sensibilità e le sue doti da teen idol, seguito soprattutto dalle ragazze. 
Dopo gli instore di maggio, l’Emo live tour partirà il 6 settembre dall’Alcatraz di Milano, poi potrebbero arrivare altre date a Roma, Firenze e Palermo.
Rossella Montemurro
Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *