“Sono Emo e canto per risvegliare i ricordi”. È nato a Pisticci il fenomeno GionnyScandal

Una media di 2.000.000 visite ai suoi video caricati sul canale ufficiale della Saifam Group (Saifam Tv) di Youtube, con picchi di 2.500.000 contatti. E una storia personale travagliata alle spalle: ha perso i genitori adottivi, non ha mai conosciuto i suoi genitori biologici e ha trascorso la sua adolescenza con la nonna materna che lo ha cresciuto come un figlio. 
È nato a Pisticci Gionata Ruggieri, in arte GionnyScandal, classe 1991, non un rapper ma Emo, “un sentimento che ben rispecchia la mia personalità e il mio modo di essere. – ha spiegato presentando a Milano il suo ultimo album “Emo” – La mia musica è Emi e deriva da ‘Emotional Core’, un genere che in Italia non è stato ancora sdoganato. Emo – ha aggiunto – non significa fare canzoni d’amore, ma riuscire a far entrare le persone nei propri ricordi, tristi o felici che siano. Anche se fa male, ognuno di noi sente il bisogno di tornare indietro e vivere un ricordo”.
 Le 11 tracce, selezionate tra 100 provini lungo un anno e mezzo, tendono piuttosto al pop: da una parte ballad elettroniche come ‘Per sempre’ (featuring Giulia Jean) o i lenti pianistici ‘A domani’ e ‘Ti voglio ancora bene’ con ritornelli esplosivi e autotune; dall’altra brani solari, come l’ultimo singolo ‘Il posto più bello’ dalle ritmiche tropicali, la chitarristica ‘Imperfetta’ e i calembour scherzosi di ‘W la fifa’ su un beat reggaeton, nati sulla scia del successo di ‘Sei così bella’. Si distingue ‘Hip hip urrà’, ricco di influenze trap liriche e strumentali. Polo tematico è l’amore, tra rimpianti, nostalgie, ma anche inni alle imperfezioni (‘Disastro’). Solo passeggeri, invece, i riferimenti alla sua vicenda familiare, dall’adozione alla ricerca dei genitori biologici, toccati nell’album ‘Reset’ e nel libro ‘La via di casa mia’: “Per me ‘Reset’ è stato come un medicinale: non volevo più saperne di avvicinarmi al fuoco”. 
Più dell’estetica o dei suoni emo, lontano dall’etichetta di rapper, GionnyScandal celebra la sua sensibilità e le sue doti da teen idol, seguito soprattutto dalle ragazze. 
Dopo gli instore di maggio, l’Emo live tour partirà il 6 settembre dall’Alcatraz di Milano, poi potrebbero arrivare altre date a Roma, Firenze e Palermo.
Rossella Montemurro
Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TuttoH24

Testata giornalistica online registrata al Tribunale di Matera al n. 4/2017 del registro della stampa.

Direttore Responsabile: Rossella Montemurro

Contatti: tuttoh24@gmail.com

Rossella Montemurro

Giornalista professionista materana. Laureata in Scienze dell’educazione, si è perfezionata in Bioetica e Terapia familiare e relazionale. Ha lavorato per Il Quotidiano della Basilicata – occupandosi dei settori “Cronaca” e “Cultura” -, Il Mattino di Foggia, Il Mattino di Puglia e Basilicata, il Roma e con la testata giornalistica online “Il mio TG”. Ha collaborato con le emittenti televisive “Antenna Sud” e “Lucania Tv”. Attualmente dirige la testata giornalistica online www.tuttoh24.info e collabora con la casa editrice Altrimedia. Nel 2004 ha pubblicato per Ediesse Edizioni “I giorni di Scanzano”. Il volume, nel 2005, ha ricevuto la segnalazione della Giuria del Premio letterario Basilicata. Nel 2010 ha pubblicato per BMG Editrice “Carabinieri a Matera. Tradizione e modernità al servizio dei cittadini”. La pubblicazione è stata autorizzata dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Nel 2019 ha pubblicato per Altrimedia Edizioni “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione” e nel 2021 "Ilmio tuffo nei sogni"

Pubblicità
Copy link
Powered by Social Snap